Venice Innovation Design: innovare partendo dall’uomo

28 Lug 2021Sostenibilità

L’Isola di San Servolo, proprio nei giorni della tradizionale festa veneziana del Redentore, ha ospitato la seconda edizione di VID-Venice Innovation Design, un laboratorio di riflessioni e networking dedicato alla sostenibilità nell’ambito del design e dell’architettura.

Due giorni intensi all’insegna dell’innovazione e del dialogo su come l’architettura e il design debbano contribuire al processo di riposizionamente dell’uomo al centro della natura e della società. VID è stato un simposio in cui architetti, designer, imprenditori e start-up si sono confrontati sulle tematiche complesse della sostenibilità analizzata da un punto di vista progettuale, tecnico e filosofico. L’evento, curato da Pierluigi Masini, Segretario Generale di VID2021, ha fatto emergere l’urgenza di ripensare l’incontro fra la dimensione umana personale e collettiva in una prospettiva di reciprocità sistemica.
Il tema affrontato sabato 17, “La visione sostenibile”, ha avuto come protagonisti Giulio Cappellini, un icona del Design Italiano; Alfonso Femia, Architetto e Designer focalizzato sul tema della contemporaneità nel rapporto tra città, territorio, natura ed architettura; Massimo Iosa Ghini, Architetto e Designer ambasciatore del Design Italiano nel mondo, e Andreas Kipar, figura di riferimento assoluta nel campo della pianificazione e progettazione paesaggistica che pone l’uomo e la società al centro di ogni azione strategica.

Nuovo modo di abitare

I relatori hanno affrontato il tema delle città sostenibili, calandolo anche nel contesto pandemico che tuttora stiamo vivendo e sulle conseguenze che ha determinato nelle abitudini delle persone. ‘’Per progettare le città sostenibili serve la collaborazione di tutti quelli che la vivono e che, abitando, lavorando, divertendosi, condizionano e condividono architettura e luoghi, emozioni e sentimenti – sostiene Alfonso Femia – non esiste nessuna pozione magica, nessuna soluzione istantanea’’.

La ”Progettazione Orizzontale” è stata, nella fattispecie, una tematica emersa con grande forza proprio a sottolineare una visione progettuale di cui si dovrà tener conto in futuro per dare vita a luoghi che hanno lo scopo di mettere l’uomo e la natura al centro del processo costruttivo. ‘’La paesaggistica è in grado di insegnare qualcosa agli architetti – ha affernato Andreas Kipar – il paesaggio non ha confini, se non nella nostra immaginazione”. Secondo l’architetto Kipar, il concetto della sostenibilità non si deve ridurre ad una semplice riduzione degli impatti delle azioni dell’uomo, ma deve ripartire da una rigenerazione del pensiero in senso lato. Oggi l’architettura deve mettere al centro il corpo e la sua natura intrinseca per poterne ripensare l’interazione con il mondo e deve essere in grado di mettere insieme cose antiche in un nuovo modo.

Start-up impegnate a sviluppare materiali bio sostenibili

Il tema della sperimentazione, correlata in particolare ai materiali sostenibili, ha visto le presentazioni di sette startup impegnate a sviluppare inediti bio-materiali come il Pinatex, un’alternativa al cuoio ottenuta da fibre di cellulosa estratte da foglie di ananas e prodotta da Ananas Anam. RiceHouse, una start-up piemontese, ha presentato i materiali per la bioedilizia ricavati dagli scarti della lavorazione del riso. Tutte le startup hanno sottolineato il fatto che essere sostenibili non è difficile e nemmeno complicato, ma per creare un ottimo prodotto servono le persone e la loro voglia di cambiamento.

Biosphera Genesis modulo rigenerativo che mette l’uomo al centro

Sempre nell’ambito delle 2 giornate di VID, Global Power Service, main sponsor dell’evento, ha presentato Biosphera Genesis- evoluzione di Biosphera Project, il modulo abitativo sperimentale ideato da Mirko Taglietti di Aktivhaus. All’interno del modulo gli ospiti hanno avuto modo di visitare una camera di accrescimento sensoriale pensata proprio di rigenerare attraverso esperienze immersive, le atmosfere visive, tattili e olfattive che si trovano in natura. Il concetto della casa che rigenera il corpo e la mente parte dalla biofilia, un legame innato tra uomo e natura, dove le migliori tecnologie sono applicate per rendere l’esperienza abitativa il più possibile naturale e in accordo con i cicli umani.

Visita San Servolo per scoprire che la sostenibilità non è un concetto astratto, ma si può toccare con mano!

Leggi le altre News Virtuose

Il Ruolo Cruciale dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

L'energy manager, un professionista chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, trova il suo ruolo particolarmente strategico nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA). Questa figura, emersa oltre trent'anni fa e consolidatasi nei settori industriali e nelle...

Innovazione o Illusione? Il Dibattito sul Primo Volo Transatlantico con “Carburante Verde”

Un’impresa pionieristica nel campo dell’aviazione si prepara a fare storia: Virgin Galactic prevede di attraversare l’Atlantico con un Boeing 787 alimentato esclusivamente da un mix di olii riciclati e prodotti vegetali. Tuttavia, questa mossa ha sollevato dubbi sulla...

Decreto CER: Un Passo Avanti nella Transizione Energetica

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato la pubblicazione di un decreto fondamentale per il futuro energetico dell’Italia. Questo provvedimento legislativo mira a stimolare la creazione e l’espansione delle Comunità Energetiche Rinnovabili...

2024: Rincari energetici? La speculazione sui prezzi non c’entra!

E’ bene chiarirlo subito e senza fraintendimenti. Nel 2024, la spesa energetica delle famiglie italiane è destinata a aumentare, ma non per scelta dei fornitori. Nulla a che vedere con le dinamiche del 2022 e le tensioni sui mercati che hanno fatto registrare prezzi...

Veronesi Protagonisti 2024: Luca De Rosa

"Crescere in modo sostenibile e coerente con i nostri valori, mettendo il Cliente al centro del nostro imprendere". L'Ing. Luca De Rosa, Presidente di Global Power e Amministratore unico di Global Power Plus, si racconta in una intervista a Verona Network. Leggi...

Semaforo giallo sulla fine del mercato tutelato. L’Europa ci guarda.

L'ARERA (Autorità di Regolamentazione per l'Energia, Reti e l'Ambiente), operando in conformità alle disposizioni del recente decreto energia (181/23), ha deliberato il rinvio della scadenza di chiusura del Mercato Tutelato dell'elettricità per i clienti domestici non...

Industria 5.0: Il Ritorno dell’Umanità nel Cuore dell’Automazione

L'avvento dell'Industria 4.0 ha segnato una svolta radicale nella produzione manifatturiera, introducendo l'automazione intelligente e l'interconnessione tra macchine, sistemi e persone. Oggi, mentre ci avviciniamo all'orizzonte dell'Industria 5.0, assistiamo a un...

Da “Phase Out” a “Transitioning away”… Nella COP28 il compromesso sul fossile è un gioco di parole

Il 13 dicembre la presidenza della COP28 a Dubai ha annunciato l’approvazione dell’accordo sui nuovi impegni internazionali per affrontare il cambiamento climatico. Una decisione definitiva e all’unanimità che, tuttavia, ha lasciato aperti ancora molti interrogativi...

CityTree, la parete verde che combatte l’inquinamento assorbendo CO2

In un mondo sempre più preoccupato per l’inquinamento atmosferico, una soluzione innovativa si è affermata nelle città europee per migliorare la qualità dell’aria: i pannelli CityTree, conosciuti come “mangia-smog”, hanno dimostrato di essere altamente efficaci...

Incentivi alle Comunità Energetiche Rinnovabili: Approvazione da Parte di Bruxelles

La Commissione europea ha recentemente approvato il decreto italiano volto a incentivare la diffusione dell’autoconsumo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Questo significativo passo è stato accolto con grande soddisfazione dal Ministro dell’Ambiente e della...