Innovazione o Illusione? Il Dibattito sul Primo Volo Transatlantico con “Carburante Verde”

27 Feb 2024Sostenibilità

comunità energetiche

Un’impresa pionieristica nel campo dell’aviazione si prepara a fare storia: Virgin Galactic prevede di attraversare l’Atlantico con un Boeing 787 alimentato esclusivamente da un mix di olii riciclati e prodotti vegetali. Tuttavia, questa mossa ha sollevato dubbi sulla sua effettiva sostenibilità.

Per la prima volta, un jet commerciale attraverserà l’oceano Atlantico facendo affidamento unicamente su carburante per l’aviazione sostenibile (Saf). Sky News riporta che il Boeing 787 di Virgin Atlantic decollerà da Heathrow a Londra il 28 novembre alle 11:30 e atterrerà a New York alle 14:50 locali.

Fino ad ora, il Saf poteva essere utilizzato solo fino al 50% per i voli commerciali. Il volo in questione, tuttavia, utilizzerà una formula al 100% basata su olio da cucina riciclato e derivati vegetali, con l’88% composto da Hefa (esteri idroprocessati e acidi grassi). Quest’ultimo componente potrebbe vedere limitazioni future nel Regno Unito, dove si propone di destinarlo più a veicoli terrestri che all’aviazione.

Holly Boyd-Boland, vicepresidente dello sviluppo aziendale di Virgin Atlantic, sottolinea: “Non si tratta di un volo a emissioni zero. Esso dimostra però che che abbiamo enormi leve là fuori e enormi opportunità per ridurre materialmente già oggi le emissioni di carbonio dei voli”. L’obiettivo è che il Saf possa ridurre le emissioni nette fino al 70% rispetto ai carburanti fossili, una cifra significativa dato che il 3% delle emissioni globali di CO2 proviene dai voli commerciali.

Nonostante l’ambizione, l’utilizzo del Saf non richiede motori speciali o modifiche ai velivoli. Al momento, però, rappresenta solo lo 0,1% del carburante aereo utilizzato globalmente, limitato dalla produzione ridotta e da un costo significativamente superiore rispetto al carburante tradizionale.

Matt Finch, di Transport and Environment, critica l’iniziativa di Virgin Atlantic, la quale, nonostante le buone intenzioni, si scontra con l’insostenibilità del carburante scelto. Un report della Royal Society Net Zero Aviation Policy evidenzia che sarebbe necessaria quasi metà della terra agricola del Regno Unito per produrre Saf in quantità sufficienti a soddisfare il fabbisogno dell’aviazione.

La svolta rappresentata dal primo volo transatlantico di Virgin Galactic alimentato da “carburante verde” segna un momento significativo nella ricerca di soluzioni più sostenibili per l’aviazione. Nonostante le lodevoli intenzioni e l’innovazione tecnologica, questo evento solleva questioni fondamentali riguardanti la vera sostenibilità di tali combustibili alternativi. La dipendenza da risorse limitate come l’olio da cucina usato e i prodotti a base vegetale, unita ai potenziali impatti ambientali della loro produzione su larga scala, evidenzia la complessità del problema.

La critica di Matt Finch di Transport and Environment sottolinea una realtà inconfutabile: il passaggio a carburanti alternativi come il Saf non è una soluzione definitiva, ma piuttosto un passo verso la riduzione delle emissioni del settore aereo. La sfida di trovare un equilibrio tra le necessità di un trasporto aereo sostenibile e la limitata disponibilità di risorse sostenibili richiede un approccio olistico che consideri l’innovazione tecnologica insieme alla riduzione della domanda di viaggi aerei e al miglioramento dell’efficienza energetica.

Il Ruolo Cruciale dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

L'energy manager, un professionista chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, trova il suo ruolo particolarmente strategico nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA). Questa figura, emersa oltre trent'anni fa e consolidatasi nei settori industriali e nelle...

Decreto CER: Un Passo Avanti nella Transizione Energetica

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato la pubblicazione di un decreto fondamentale per il futuro energetico dell’Italia. Questo provvedimento legislativo mira a stimolare la creazione e l’espansione delle Comunità Energetiche Rinnovabili...

2024: Rincari energetici? La speculazione sui prezzi non c’entra!

E’ bene chiarirlo subito e senza fraintendimenti. Nel 2024, la spesa energetica delle famiglie italiane è destinata a aumentare, ma non per scelta dei fornitori. Nulla a che vedere con le dinamiche del 2022 e le tensioni sui mercati che hanno fatto registrare prezzi...

Veronesi Protagonisti 2024: Luca De Rosa

"Crescere in modo sostenibile e coerente con i nostri valori, mettendo il Cliente al centro del nostro imprendere". L'Ing. Luca De Rosa, Presidente di Global Power e Amministratore unico di Global Power Plus, si racconta in una intervista a Verona Network. Leggi...

Semaforo giallo sulla fine del mercato tutelato. L’Europa ci guarda.

L'ARERA (Autorità di Regolamentazione per l'Energia, Reti e l'Ambiente), operando in conformità alle disposizioni del recente decreto energia (181/23), ha deliberato il rinvio della scadenza di chiusura del Mercato Tutelato dell'elettricità per i clienti domestici non...

Industria 5.0: Il Ritorno dell’Umanità nel Cuore dell’Automazione

L'avvento dell'Industria 4.0 ha segnato una svolta radicale nella produzione manifatturiera, introducendo l'automazione intelligente e l'interconnessione tra macchine, sistemi e persone. Oggi, mentre ci avviciniamo all'orizzonte dell'Industria 5.0, assistiamo a un...

Da “Phase Out” a “Transitioning away”… Nella COP28 il compromesso sul fossile è un gioco di parole

Il 13 dicembre la presidenza della COP28 a Dubai ha annunciato l’approvazione dell’accordo sui nuovi impegni internazionali per affrontare il cambiamento climatico. Una decisione definitiva e all’unanimità che, tuttavia, ha lasciato aperti ancora molti interrogativi...

CityTree, la parete verde che combatte l’inquinamento assorbendo CO2

In un mondo sempre più preoccupato per l’inquinamento atmosferico, una soluzione innovativa si è affermata nelle città europee per migliorare la qualità dell’aria: i pannelli CityTree, conosciuti come “mangia-smog”, hanno dimostrato di essere altamente efficaci...

Incentivi alle Comunità Energetiche Rinnovabili: Approvazione da Parte di Bruxelles

La Commissione europea ha recentemente approvato il decreto italiano volto a incentivare la diffusione dell’autoconsumo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Questo significativo passo è stato accolto con grande soddisfazione dal Ministro dell’Ambiente e della...

Inquinamento del Suolo: Origini e Sostanze Nocive Principali

Negli ultimi decenni, c'è stata una crescente consapevolezza dell'importanza di proteggere l'ambiente e di prendere misure per prevenire l'inquinamento. Questo ha portato alcuni paesi a introdurre regolamenti più rigorosi sulle produzioni e lo smaltimento dei rifiuti....