“The Orbit” reinventa le periferie del futuro

30 Set 2022Innovazione

comunità energetiche

Il piano, nato in Canada, prevede la trasformazione delle periferie rurali in centri abitativi pensati per i pendolari.

La periferia urbana di Innisfil, a nord di Toronto, è lo scenario della costruzione di una comunità utopica, un distretto dal futuristico battezzato “The Orbit” pensato a misura di pendolare. Costituito da una griglia di strade e da un quartiere centrale caratterizzato da un mix di ampi spazi aperti, edifici residenziali e commerciali, vede nella stazione ferroviaria posta al centro del progetto il proprio cuore pulsante.

Periferie 2.0

Innisfil ha attualmente una popolazione di circa 40k abitanti ma, nei prossimo 30 anni, si stima potrà arrivare a circa 80k.

Per rendere abitabili e smart le nuove periferie non basteranno le reti di collegamento potenziate, saranno necessarie azioni concrete a supporto dello sviluppo urbanistico, infrastrutturale ed ambientale: Orbit cerca proprio di capire come sia possibile “ri-disegnare” gli hinterland con un approccio futuribile, basato sul benessere delle persone e sulla forte commistione tra servizi, edilizia e spazi sostenibili a 360°.

Come nasce il progetto
The Orbit nasce nel 2017, a partire dalla semplice presentazione di un progetto di riqualificazione edilizia dell’area circostante la nuova stazione ferroviaria. Dal 2019 le istituzioni locali e la Metrolinx (società che si occupa dei trasporti cittadini) hanno affidato a Partisans (importante studio di architettura) lo sviluppo del piano attuale.
Il progetto si ispira al concetto di pianificazione urbana di inizio XX secolo, la cosiddetta “Città Giardino” di Ebenezer Howard. A livello pratico gli architetti stanno pensando come distribuire residenti, attività commerciali e terreni agricoli in una forma radiante di snodi e raggi, preparando l’ambiente ideale per ospitare circa 100.000 persone, tutte entro un raggio di 1,5 km dalla stazione ferroviaria (circa 15 minuti a piedi, 5 in bicicletta).
Si tratta, quindi, di un’evoluzione del concetto di “città dei 15 minuti” sul quale le grandi metropoli stanno lavorando, posizionando la maggior parte dei servizi di cui un residente ha bisogno a distanze ragionevoli da percorrere in modo sostenibile e quindi a emissioni zero.

Impresa complessa ma realizzabile
Creare un nuovo quartiere da zero non è un’impresa ne facile ne immediata. I piani operativi che vedono attualmente impegnati professionisti, imprese e autorità locali dovrebbero essere finalizzati entro la primavera del 2023 dando tempo all’attuale comunità di sensibilizzarsi, garantendo un piano in linea con le aspettative dei residenti e l’inizio dei lavori per la costruzione della nuova stazione di transito.
The Orbit potrà essere il prototipo per le periferie del domani e, potenzialmente, potrà essere applicato a qualsiasi ambiente rurale per far crescere una comunità in modo egualitario, organizzato ed ecologico.
Che dire, aspettiamo trepidanti un progetto europeo basato sui medesimi principi di sostenibilità!

EPBD 2035: Ristrutturare per un Futuro Sostenibile

Presentiamo la "Direttiva europea sulle case green", parte integrante del Green Deal europeo, che si propone di trasformare gli edifici dell'UE in campioni di efficienza energetica entro il 2035. Questa normativa non solo si impegna a ridurre drasticamente le...

Plant Crossing”: L’Arte di Scambiare Piante e Semi per un Mondo Più Verde

Scopriamo insieme il mondo affascinante del "Plant Crossing", un'innovativa pratica di scambio di piante e semi che unisce appassionati di giardinaggio in una missione comune: arricchire la biodiversità e promuovere uno stile di vita sostenibile. Questo articolo...

She, Green: Il Podcast che Celebra le Donne nel Movimento Ambientalista

Il 20 febbraio ha segnato il lancio di "She, Green", un podcast innovativo prodotto da Chora Media in collaborazione con Il Bo Live, il magazine digitale dell'Università di Padova. Questa serie si dedica all'importante contributo delle donne alla salvaguardia...

Varanto: Rivoluzione Energetica nel Cuore della Finlandia

Il Futuro dello Stoccaggio Termico in Finlandia La Finlandia è all'avanguardia nella gestione sostenibile delle risorse energetiche e sta per accogliere un nuovo gigante nel campo dell'energia rinnovabile: il progetto Varanto. Situato a Vantaa, questo sarà il più...

Forum PA 2024: La Rivoluzione Digitale dei Comuni Italiani

Indagine sulla maturità digitale dei Comuni capoluogo L'Indagine sulla maturità digitale dei Comuni capoluogo, realizzata da FPA per Deda Next e presentata a FORUM PA 2024, offre un'analisi aggiornata dello stato di avanzamento delle principali amministrazioni...

Il Ruolo Cruciale dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

L'energy manager, un professionista chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, trova il suo ruolo particolarmente strategico nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA). Questa figura, emersa oltre trent'anni fa e consolidatasi nei settori industriali e nelle...

Innovazione o Illusione? Il Dibattito sul Primo Volo Transatlantico con “Carburante Verde”

Un’impresa pionieristica nel campo dell’aviazione si prepara a fare storia: Virgin Galactic prevede di attraversare l’Atlantico con un Boeing 787 alimentato esclusivamente da un mix di olii riciclati e prodotti vegetali. Tuttavia, questa mossa ha sollevato dubbi sulla...

Decreto CER: Un Passo Avanti nella Transizione Energetica

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato la pubblicazione di un decreto fondamentale per il futuro energetico dell’Italia. Questo provvedimento legislativo mira a stimolare la creazione e l’espansione delle Comunità Energetiche Rinnovabili...

2024: Rincari energetici? La speculazione sui prezzi non c’entra!

E’ bene chiarirlo subito e senza fraintendimenti. Nel 2024, la spesa energetica delle famiglie italiane è destinata a aumentare, ma non per scelta dei fornitori. Nulla a che vedere con le dinamiche del 2022 e le tensioni sui mercati che hanno fatto registrare prezzi...

Veronesi Protagonisti 2024: Luca De Rosa

"Crescere in modo sostenibile e coerente con i nostri valori, mettendo il Cliente al centro del nostro imprendere". L'Ing. Luca De Rosa, Presidente di Global Power e Amministratore unico di Global Power Plus, si racconta in una intervista a Verona Network. Leggi...