Petrolio sull’acqua

30 Apr 2020 | Mondo Energia

A causa della pandemia da Covid-19 le compagnie petrolifere stanno utilizzando grandi navi cisterna in grado di immagazzinare fino a 160 milioni di barili di greggio in seguito alla più profonda caduta della domanda di petrolio degli ultimi 25 anni.

Le cosiddette “supertanker”, che possono contenere ciascuna fino a 2 milioni di barili di petrolio, sono entrate in funzione nel momento in cui le strutture di stoccaggio a terra si sono rapidamente saturate. L’ultima volta che il deposito su mare ha raggiunto livelli simili è stato nel 2009, quando i fornitori dovettero immagazzinare più di 100 milioni di barili aspettando la ripresa economica.

Le tariffe charter per le navi giganti che possono essere utilizzate per immagazzinare petrolio sono più che raddoppiate nell’ultimo mese per raggiungere i massimi di $ 350.000 (£ 280.000) al giorno mentre i commercianti si affrettano a trovare spazio per il greggio che non può essere venduto alle raffinerie.

Dall’inizio dell’epidemia sono state utilizzate più di 60 navi, ancorate soprattutto al largo di Singapore e delle coste USA, ma il numero potrebbe salire fino a 200 nel caso in cui l’emergenza da coronavirus dovesse durare nei prossimi mesi.

Il mercato del petrolio sta continuando a crollare, al ritmo di 29 milioni di barili al giorno, scendendo ai minimi storici dal 1995. Le grandi compagnie sono, quindi, costrette a conservare il greggio in eccesso nella speranza che esso può essere venduto con profitto quando la domanda di carburanti per il trasporto tornerà a salire alla fine dell’anno.

Gli esperti di S&P Global Platts Analytics prevedono un massiccio aumento delle riserve di petrolio che potrebbe innescare un crollo del mercato con un prezzo medio tra $ 10 e $ 20 al barile – rispetto ai $ 65 al barile di gennaio 2020 – costringere i produttori a chiudere i loro pozzi.

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Klima Home – Nella casa sostenibile c’è l’impronta di GPS

La nostra consociata Global Power Service E.S.Co., in collaborazione con il partner EZA Srl, si occuperà della realizzazione dell’impianto fotovoltaico per il progetto Klima Home che sta vedendo la luce a Villafranca di Verona.Klima Home è un edificio residenziale ed...

Video: Il Giorno del Debito Ecologico

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Fotovoltaico: una realtà in crescita

La popolarità dell’energia solare cresce sempre di più anche in Italia. Negli ultimi anni, l’installazione di impianti fotovoltaici ad uso industriale e privato ha subito un forte incremento, indice che rende palese la grande attenzione del nostro Paese alle tematiche...

La Green Economy in Italia

La Green Economy è un modello teorico di sviluppo economico che valuta l’impatto ambientale di ogni processo industriale generato dall’essere umano attraverso il ciclo di trasformazione delle materie prime, studiando e integrando i finanziamenti pubblici e le...

Unione Europea: investimenti sull’idrogeno per favorire la decarbonizzazione

La Commissione riunita a Bruxelles ha stilato una strategia in tre step per favorire il mercato dell’idrogeno “pulito”, facendolo diventare parte integrante del mix energetico europeo. Ad oggi la capacità installata è di circa 1 Gigawatt e il 90% dell’idrogeno è...

WE(Y) DOLCE ER: efficientamento energetico in crowdfunding

Dopo la partecipazione a RE(Y) VENEZIA, il primo intervento in Europa di riqualificazione energetica di un centro commerciale finanziato in crowdfunding, la E.S.Co. del nostro Gruppo, Gobal Power Service, ha investito nella startup WE(Y) DOLCE ER, nata dalla joint...

Superbonus del 110%: ecco le condizioni

In sintesi vi illustriamo le condizioni e i limiti di accesso alle detrazioni fiscali del Decreto Rilancio 2020, convertito in legge il 16 Luglio 2020, riguardanti il Superbonus del 110% per interventi di efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e...

Nasce “Close the Glass Loop”: piattaforma europea del vetro

"Close the Glass Loop" è una piattaforma industriale, creata da FEVE, nata per per incrementare il tasso di raccolta per il riciclo del vetro e per stabilire un programma di gestione dei materiali su scala europea.L’obiettivo dichiarato è quello di aumentare la...

Video: Green Economy Heroes

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Green City Network: la rigenerazione urbana come stimolo all’economia

Il Green City Network o “Carta della rigenerazione urbana delle green city”, è la nuova chiave del Green Deal in Italia. Il progetto finanziato vede coinvolte 72 città e 63 esperti che punteranno sulla rigenerazione urbana, a partire dalla qualità ambientale dei...