PNRR: energia, al via i progetti delle isole italiane

30 Mag 2022Mondo Energia, Mondo Global Power

PNRR isole italiane

Le isole italiane diventano più sostenibili: sono 140 i progetti di sviluppo sostenibile presentati dai 13 Comuni in risposta al bando PNRR “Isole Verdi”.

Lo rende noto il Ministero della Transizione ecologica ricordando che gli interventi, per un valore complessivo di 200 milioni di euro, saranno finanziati con le risorse del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR).

L’obiettivo è quello di superare i problemi legati alla mancanza di connessione con la terraferma, quelli di efficientamento energetico, lo scarso approvvigionamento idrico e il complesso processo di gestione dei rifiuti, trasformando le piccole isole in laboratori per lo sviluppo di modelli 100% sostenibili.

A parte la produzione di energia da fonti rinnovabili, sono fondamentali i progetti di dissalatori dell’acqua marina e quelli di efficientamento delle infrastrutture. 

Perché destinare risorse alle isole?

Come si legge sul sito della Commissione europea, sono circa 2.200 le isole abitate nell’Ue: dalle Canarie alle isole greche fino alle Åland nel Mar Baltico. Le isole europee ospitano 16 milioni di abitanti, pari a circa il 4% della popolazione totale dell’UE, ma essendo fra le destinazioni turistiche preferite in Europa, attirano molti turisti nella bella stagione, amplificando la richiesta di energia, acqua e mobilità pulita. Il maggior costo e il maggior impatto ambientale dipendono dalla necessità di importare tutto: materie prime, energia, talvolta acqua pulita. Inoltre, sono anche esposte a violenti fenomeni meteorologici, come gli uragani, e alle inondazioni. L’innalzamento del livello dei mari, uno degli effetti più visibili dei cambiamenti climatici, rappresenta una grave minaccia per molte isole con un aumento del costo della vita, minori opportunità di lavoro e risultati economici inferiori.

La vita quotidiana delle persone che vivono sull’isola dipende dalla terra ferma. Chi vive sulle isole, rispetto a quelli sul continente, deve sostenere un costo della vita incomparabile. Le isole dipendono dalle importazioni di combustibili fossili per la produzione di elettricità, trasporti e riscaldamento. I combustibili fossili non solo sono una fonte importante di emissioni di CO2, ma sono anche costosi: ad esempio, il costo della produzione di energia elettrica sulle isole può essere fino a 10 volte superiore a quello sulla terraferma. Questo spiega lo svantaggio ambientale ed economico dei suoi abitanti.

Chi vive sulle isole, rispetto a quelli sul continente, hanno un costo di vita incomparabile. In genere, le isole dipendono dalle importazioni di combustibili fossili per la produzione di elettricità, trasporti e riscaldamento. I combustibili fossili non solo sono una fonte importante di emissioni di CO2, ma sono anche costosi: ad esempio, il costo della produzione di energia elettrica sulle isole può essere fino a 10 volte superiore a quello sulla terraferma. Questo spiega lo svantaggio ambientale ed economico dei suoi abitanti.

Qual è la prospettiva?
Le isole devono godere di abbondanti fonti di energia rinnovabile disponibile localmente: solare, eolico, marina e geotermica. La loro transizione verso un approvvigionamento energetico più sostenibile è anche un volano per una crescita economica sostenibile e resiliente, in grado di contribuire allo sviluppo di competenze e posti di lavoro locali per le comunità insulari.

Fotovoltaico in condominio: c’è libertà d’azione

Il singolo condomino può montare pannelli su parti comuni dell’edificio senza dover ottenere l’ok dall’assemblea, a condizione, però, che l’impianto garantisca le condizioni di stabilità e sicurezza per il decoro architettonico del palazzo. La svolta arriva dalla...

Pnrr: 450 milioni per dare il via libera alla Hydrogen Valley

Sul sito del Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica è stato pubblicato il decreto, da 450 milioni di euro, che dà il via libera alla costruzione di una valle dell'idrogeno. Questo investimento del Pnrr sostiene la produzione di idrogeno verde in aree...

Terna: il consumo di elettricità in Italia sarà di 316,8 TWh nel 2022

Domanda nazionale inferiore dell'1% rispetto al 2021, rinnovabili al 31% della domanda; la tendenza che ha caratterizzato gli ultimi mesi è proseguita a dicembre: -9,1% per tutti i consumi e -15% per gli usi industriali. Secondo i dati di Terna, che gestisce la rete...

C.E.R. – decreto di prossima emanazione

“Finalmente ci siamo. Il decreto attuativo delle Comunità Energetiche Rinnovabili è quasi pronto e sarà pubblicato nelle prossime settimane". Lo ha annunciato Vania Gava, Vice Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica, in occasione del Forum dei consumatori...

Terna: Tyrrhenian link, il più grande progetto industriale italiano degli ultimi decenni

Il Tyrrhenian link è il progetto (targato TERNA) di trasmissione di energia sottomarina più importante al mondo totalmente Made in Italy. TERNA, guidata dall'amministratore delegato Stefano Donnarumma, investirà complessivamente 3,7 miliardi di euro (di cui 1,9...

Tetto al prezzo del gas, c’è l’accordo.

Quello del price cap è stato il tema più dibattuto negli ultimi mesi per l’avvento della crisi energetica. Ebbene l’Unione Europea, dopo mesi di discussione, con la quasi totalità dei membri, ha trovato la quadra politica. Lo ha fatto lunedì 19 dicembre, nel vertice...

Assemblea Anci 2022 – sintesi degli interventi di Ministri e Sottosegretari

Dal 22 al 24 novembre si è svolta l'Assemblea Annuale ANCI con un focus particolare sull'ideazione, la crescita e lo sviluppo di ambiziosi progetti e soluzioni che accrescano l’efficienza dei Comuni e il benessere dei cittadini. Riportiamo, in sintesi, gli interventi...

Cop27: la conferenza senza risposte

Si è conclusa pochi giorni fa la ventisettesima Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite, la famigerata Cop27, tenutasi a Sharm el-Sheikh dal 6 al 20 novembre scorso. Com’è andata? Grande successo o clamoroso fallimento? I pareri di istituzioni, esperti e...

Comunità energetiche all’ultima curva

“Il decreto è pronto” La regolamentazione delle Comunità energetiche sta finalmente iniziando ad assumere lineamenti sempre più definiti. Un traguardo atteso da mesi che ora sembra davvero “a portata di mano”. Lo conferma lo stesso ministro dell’Ambiente e della...

Aiuti ter: il decreto che restituisce speranza

È del 17 novembre la notizia relativa la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del decreto Aiuti ter, il n. 144 del 2022, di cui potete trovare, a fondo pagina, il link che porta al testo coordinato. Il decreto contiene le misure approvate...