Outlook BP 2040: meno combustibili fossili più energia pulita!

4 Lug 2019 | Sostenibilità

L’edizione 2019 dell’Outlook di British Petroleum sull’Energia ci presenta gli scenari futuri dell’energia mondiale con un focus speciale sulla netta evoluzione del settore verso le fonti rinnovabili, a scapito, soprattutto, del carbone.

L’energia elettrica sarà sempre più green
La previsione indica che le rinnovabili saranno la prima fonte di energia elettrica nel mondo entro il 2040, superando il carbone ad un ritmo che non ha eguali nella storia.
Attualmente le fonti green forniscono circa il 10% dell’elettricità a livello globale e dovrebbero raggiungere il 20% nel 2030, per poi arrivare a sfiorare il 30% nel 2040.
Il solare, l’eolico e le altre forme di approvvigionamento sostenibili forniranno complessivamente quasi il 30% di tutta l’energia elettrica mondiale, percentuale che in Europa toccherà il 50%.
L’andamento è inverso a quello del carbone, che dal 40% attuale scenderà sotto al 30%, mentre il metano si attesterà al 20%, come l’idroelettrico e il nucleare.

Il fabbisogno di petrolio diminuirà, ma non troppo
Nel redigere i diversi scenari, BP prevede una domanda di petrolio in crescita fino al 2025-2030, che poi diminuirà progressivamente. Entro il 2040 il fabbisogno complessivo mondiale si attesterà, infatti, attorno all’80%.

Trasporti, largo all’elettrico
Per quanto riguarda la mobilità civile ed industriale (anche a guida autonoma), le previsioni confermano che nel 2040 sulle strade viaggeranno 300 milioni di auto elettriche a fianco delle auto a benzina e a gasolio, e che il metano diventerà un carburante utilizzato anche dal traffico marittimo pesante. Gli aeroplani, di contro, rimarranno legati ai combustibili di derivazione fossile come il cherosene.

Decarbonizzazione, una tassa come incentivo
BP prevede che, tra i diversi provvedimenti che saranno messi in atto per ridurre le emissioni e abbandonare i combustibili fossili, sarà creata una carbon tax che penalizzerà le aziende per ogni tonnellata di CO2 immessa in atmosfera (con un costo variabile tra i 100 e i 200 dollari/ton). Si stima che, in questo modo, la quantità di carbonio emesso nella produzione di energia elettrica potrà scendere a meno di cento grammi di anidride carbonica per kWh.

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Video: Energy Vault

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Cosa accadrà per le bollette di energia elettrica degli italiani?

Ai sensi della delibera 16/10/2014 501/2014/R/COM (BOLLETTA 2.0: CRITERI PER LA TRASPARENZA DELLE BOLLETTE PER I CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE) è previsto il pagamento del costo al kWh e il corrispettivo di dispacciamento.Ma...

Energia UE: nuovi fondi per le isole minori del Mediterraneo

Anche le isole del Sud Italia potranno adeguare i sistemi energetici locali, entrando nel Green Deal europeo. L’Unione Europea stanzia 120milioni attraverso il Programma Operativo Complementare (POC) Energia e Sviluppo dei Territori, con l’obiettivo di stimolare...

DL Rilancio: incentivi green al 110%

In sintesi vi illustriamo le condizioni e i limiti di accesso alle detrazioni fiscali del Decreto Rilancio 2020, identificate nella Bozza del 13.05.2020, riguardanti gli incentivi per l’efficientamento energetico, il sisma bonus, il fotovoltaico e le colonnine di...

6 consigli per un uso Covid-free e sostenibile dei condizionatori

Ecco a voi 6 semplici consigli (+1) per restare tutti sani e freschi, Pianeta compreso!L’estate è finalmente arrivata, le giornate calde e afose sono una realtà, ma il periodo storico che viviamo ci rendere consapevoli del fatto che ogni azione compiuta ha un...

Video: #liberimaresponsabili

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Energia Green: nuovi fondi europei per la ricerca

In UE si promuovono ricerca e innovazione presso atenei, centri sperimentali e aziende per trovare nuove soluzioni nella generazione di energia rinnovabile.La Commissione Europea, in linea con gli obiettivi di salvaguardia e miglioramento delle condizioni ambientali,...

Ecobonus auto 2020: nuovi incentivi in arrivo

Il “Decreto Legge Rilancio”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prevede l’Ecobonus a sostegno di auto elettriche ed ibride, stanziando 100 milioni per il 2020 e altri 200 milioni per il 2021.I criteri di accesso sono quelli istituiti con la legge di Bilancio 2019:...

Non tutti i veicoli elettrici sono auto

I veicoli elettrici a due e tre ruote contribuiscono a far diminuire il consumo di combustibili fossili rispetto a qualsiasi altra categoria.Il 2020 si preannuncia come un anno terribile per il mercato automobilistico globale. BloombergNEF prevede, infatti, un calo...

La multiutility scaligera Global Power è partner del primo progetto europeo di riqualificazione energetica social di un centro commerciale, finanziato in equity crowdfunding

COMUNICATO STAMPAL’iniziativa, unica in Italia, parte dal Veneto. A promuoverla, la startup innovativa RE(Y) VENEZIA che punta all’efficientamento dello storico megastore "La Piazza" nel Comune di Venezia. Già raccolti 110 mila euro dei 155 mila che serviranno, come...