Mercato energia: continua l’impennata dei prezzi

1 Set 2022Sostenibilità

comunità energetiche

Il termometro dei rincari energetici che ha fatto segnare a luglio un +63,47% di aumenti rispetto al mese di giugno sul prezzo della materia prima energia, ha confermato il trend al rialzo anche nel mese di agosto.

Una tendenza preoccupante, soprattutto in vista dell’autunno, e che non sembra voler diminuire la presa. L’attuale situazione geopolitica innescata dal conflitto Russo-Ucraino sta mettendo a dura prova la tenuta del settore energetico nazionale ed europeo.

Già a partire dall’ottobre 2021, con le prime avvisaglie di un’escalation della tensione fra i due paesi sfociata poi nello scoppio della guerra, i prezzi delle materie prime hanno subito aumenti esponenziali che, nel primo trimestre del ’22, hanno fatto registrare un + 55% sui costi dell’energia elettrica e un + 41,8% su quelli del gas, come certificato da ARERA.

Dall’inizio del mese di giugno, a peggiorare la situazione, è arrivato il previsto taglio delle forniture di gas dalla Russia. Si tratta di un elemento che ha avuto un impatto davvero significativo sul mercato energetico europeo. In poche settimane, il prezzo all’ingrosso del gas è salito esponenzialmente.

Austerity Energetica: piccoli accorgimenti salva-portafoglio

In questo scenario diviene sempre più importante operare un cambiamento nelle abitudini quotidiane dei consumi, soprattutto presso le proprie abitazioni, a partire da questi semplici suggerimenti per una gestione sempre più sostenibile dell’energia:

– Utilizzare i condizionatori in modo smart, abbassando la temperatura dell’ambiente fino a 26°-27° e optare poi per la sola funzione di deumidificazione per conservare il comfort raggiunto;
– In autunno abbassare la temperatura del termostato che regola l’impianto di riscaldamento: basta 1 grado in meno per ottenere un risparmio del 5%;
– Fare la pulizia annuale della caldaia, significa guadagnare un ulteriore 5% sui consumi;
– Spegnere sempre le luci, le TV, i PC e tutti gli apparecchi che normalmente lasciamo in stand-by;
– Impostare opportunamente le funzionalità “risparmio energetico” di frigorifero, lavatrice, lavastoviglie e asciugatrice.

Nuove installazioni smart e autoproduzione di energia

Caldaie ad alta efficienza:

– Tagliano il 15% dei consumi di gas rispetto alle caldaie di vecchia generazione;
– Beneficiano di funzionalità smart e IOT (internet of things) che permettono una gestione digital anche tramite app dedicate;
– Innalzano il valore della proprietà immobiliare;
– Necessitano di una manutenzione minore.

Impianto fotovoltaico:

– Se dimensionato sui consumi reali delle utenze elettriche, può azzerare la bolletta luce;
– Prediligere la tecnologia half-cut, un sistema costruttivo che permette una resa migliore (rispetto ai classici pannelli) in condizioni di luce diffusa;
– Grazie agli storage al litio non si presenta più il problema della “dispersione” dell’energia non utilizzata;
– Può essere associato a wallbox e colonnine di ricarica per veicoli elettrici.

Pompa di calore + Impianto fotovoltaico:

– Abbinata all’impianto fotovoltaico con batteria d’accumulo elimina i costi del gas naturale;
– Consente un risparmio generale sulla bolletta elettrica di almeno il 50%;

Vogliamo ricordarvi che tutti questi interventi, accedendo a Ecobonus (detrazione fino al 65%) e Bonus ristrutturazione (detrazione fino al 50%), permettono di recuperare l’investimento iniziale in meno di 5 anni.

In autunno le bollette diminuiranno?

Fare una previsione è piuttosto complicato. Il mercato energetico continua ad essere instabile e sarà necessario capire bene quali saranno gli sviluppi (in termini di flusso e prezzi) relativi agli approvvigionamenti.

I fattori in gioco sono numerosi e le bollette energetiche saranno inevitabilmente condizionate dall’andamento del mercato all’ingrosso che influenzerà la spesa dei clienti finali nel corso dei prossimi mesi.

Attualmente l’Europa sta prendendo in considerazione l’ipotesi di fissare un tetto al prezzo del gas con l’intento di ridurre al minimo l’impatto dei possibili rincari del mercato all’ingrosso autunnale.

Il Ruolo Cruciale dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

L'energy manager, un professionista chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, trova il suo ruolo particolarmente strategico nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA). Questa figura, emersa oltre trent'anni fa e consolidatasi nei settori industriali e nelle...

Innovazione o Illusione? Il Dibattito sul Primo Volo Transatlantico con “Carburante Verde”

Un’impresa pionieristica nel campo dell’aviazione si prepara a fare storia: Virgin Galactic prevede di attraversare l’Atlantico con un Boeing 787 alimentato esclusivamente da un mix di olii riciclati e prodotti vegetali. Tuttavia, questa mossa ha sollevato dubbi sulla...

Decreto CER: Un Passo Avanti nella Transizione Energetica

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato la pubblicazione di un decreto fondamentale per il futuro energetico dell’Italia. Questo provvedimento legislativo mira a stimolare la creazione e l’espansione delle Comunità Energetiche Rinnovabili...

2024: Rincari energetici? La speculazione sui prezzi non c’entra!

E’ bene chiarirlo subito e senza fraintendimenti. Nel 2024, la spesa energetica delle famiglie italiane è destinata a aumentare, ma non per scelta dei fornitori. Nulla a che vedere con le dinamiche del 2022 e le tensioni sui mercati che hanno fatto registrare prezzi...

Veronesi Protagonisti 2024: Luca De Rosa

"Crescere in modo sostenibile e coerente con i nostri valori, mettendo il Cliente al centro del nostro imprendere". L'Ing. Luca De Rosa, Presidente di Global Power e Amministratore unico di Global Power Plus, si racconta in una intervista a Verona Network. Leggi...

Semaforo giallo sulla fine del mercato tutelato. L’Europa ci guarda.

L'ARERA (Autorità di Regolamentazione per l'Energia, Reti e l'Ambiente), operando in conformità alle disposizioni del recente decreto energia (181/23), ha deliberato il rinvio della scadenza di chiusura del Mercato Tutelato dell'elettricità per i clienti domestici non...

Industria 5.0: Il Ritorno dell’Umanità nel Cuore dell’Automazione

L'avvento dell'Industria 4.0 ha segnato una svolta radicale nella produzione manifatturiera, introducendo l'automazione intelligente e l'interconnessione tra macchine, sistemi e persone. Oggi, mentre ci avviciniamo all'orizzonte dell'Industria 5.0, assistiamo a un...

Da “Phase Out” a “Transitioning away”… Nella COP28 il compromesso sul fossile è un gioco di parole

Il 13 dicembre la presidenza della COP28 a Dubai ha annunciato l’approvazione dell’accordo sui nuovi impegni internazionali per affrontare il cambiamento climatico. Una decisione definitiva e all’unanimità che, tuttavia, ha lasciato aperti ancora molti interrogativi...

CityTree, la parete verde che combatte l’inquinamento assorbendo CO2

In un mondo sempre più preoccupato per l’inquinamento atmosferico, una soluzione innovativa si è affermata nelle città europee per migliorare la qualità dell’aria: i pannelli CityTree, conosciuti come “mangia-smog”, hanno dimostrato di essere altamente efficaci...

Incentivi alle Comunità Energetiche Rinnovabili: Approvazione da Parte di Bruxelles

La Commissione europea ha recentemente approvato il decreto italiano volto a incentivare la diffusione dell’autoconsumo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Questo significativo passo è stato accolto con grande soddisfazione dal Ministro dell’Ambiente e della...