Le auto elettriche in Europa triplicheranno entro il 2021 – Rapporto

5 Dic 2019Sostenibilità

Dopo diversi anni di timida crescita, le case automobilistiche dell’Unione Europea offriranno 214 modelli di auto elettriche nel 2021, rispetto ai 60 disponibili oggi, secondo i dati della fonte industriale IHS Markit.

L’analisi, pubblicata dalla ONG con sede a Bruxelles, conclude che il numero di modelli di auto triplicherà in soli tre anni a causa dell’intenso lavoro svolto dalle case automobilistiche che devono soddisfare i requisiti dell’UE per ridurre le emissioni medie delle loro flotte.

“Grazie agli standard UE sulle emissioni di CO2 delle auto, l’Europa sta per assistere a un’ondata di nuove auto elettriche, a lungo raggio e più economiche”, ha affermato Lucien Mathieu, analista dei trasporti e della mobilità elettrica di T&E.

“Questa è una buona notizia ma il lavoro non è ancora finito”, ha aggiunto. “Abbiamo bisogno che i governi aiutino a implementare la ricarica dei veicoli elettrici a casa e al lavoro, e abbiamo bisogno di modifiche alla tassazione delle auto per rendere le auto elettriche ancora più appetibili dei veicoli diesel e a benzina”.

92 modelli di auto completamente elettrici saranno lanciati sul mercato nel 2021, oltre a 118 modelli ibridi plug-in. Secondo l’analisi, entro il 2025 il 22% dei veicoli prodotti nell’UE avrà una presa elettrica, rendendo più semplice per le case automobilistiche rispettare il limite di emissioni di CO2 previsto.

I maggiori centri di produzione di auto elettriche saranno nell’Europa occidentale, guidati da Germania, Francia, Spagna e Italia. Ad est, si prevede che la Slovacchia produrrà il maggior numero di veicoli elettrici pro capite entro il 2025, seguita da Repubblica Ceca e Ungheria. L’incertezza sulla Brexit sta smorzando la prospettiva di investimenti significativi nella produzione di auto elettriche nel Regno Unito.

Alcuni dirigenti dell’industria automobilistica hanno affermato che l’incertezza sulla disponibilità di stazioni di ricarica e l’affidabilità delle batterie rendono difficile la diffusione di auto elettriche, affermando che la migliore area di investimento sarebbero i carburanti alternativi – che potrebbero funzionare con le auto esistenti (modificate). Di contro, l’analisi rileva che i piani di produzione per veicoli funzionanti con motori alternativi all’elettrico sono quasi inesistenti. Si prevede che entro il 2025 saranno prodotte solo 9.000 auto a combustibile alternativo rispetto a 4 milioni di auto elettriche. La produzione di auto a gas naturale è addirittura destinata a diminuire, rappresentando meno dell’1% dei veicoli prodotti in Europa entro la metà del 2020.

Allo stesso tempo, l’analisi rileva che la tecnologia delle batterie elettriche sta avanzando rapidamente. E’ prevista la costruzione di 16 nuovi impianti per la produzione di batterie a ioni di litio su larga scala, attivi entro il 2023, offrendo fino a 131 GWh di capacità di produzione di batterie, coprendo i 130 GWh stimati che saranno necessari per i veicoli elettrici e le stazioni di ricarica previsti in futuro tutta Europa.

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Isola di San Servolo sempre più sostenibile. Global Power Service protagonista con InfinityHub della rinascita green in laguna.

Comunicato stampaAl via un innovativo progetto di riqualificazione energetica ed efficientamento elettrico e ambientale dell’isola, finanziato in Equity Crowdfunding.Quando un progetto visionario si traduce in un progetto sostenibile! Complimenti alla consociata...

Scuola Green: la sostenibilità va a scuola!

“Scuola Green” è la nuova offerta energetica 100% verde, creata dalla nostra controllata Global Power Plus, dedicata al sistema scolastico nazionale, che prevede la fornitura di energia elettrica e gas naturale con la certificazione di provenienza al 100% da fonti...

“Too Good To Go” l’App che lotta contro lo spreco alimentare

Finalmente prende piede anche in Italia la prima app mobile che permette agli utenti di acquistare – a prezzi scontatissimi - generi alimentari freschi destinati ad essere buttati a fine giornata.Grazie ad una rete virtuosa di esercenti, sempre più in crescita a...

Arbolia: l’Italia respira verde

La forestazione è una delle soluzioni più semplici per combattere il #climatechange e pulire l’aria nei centri urbani.Piantare nuovi alberi fa bene al pianeta e ai singoli territori, perché le piante assorbono le emissioni di CO2, riequilibrano le temperature, rendono...

Obiettivi climatici 2020: l’impegno delle multinazionali

Negli ultimi anni, numerose multinazionali si sono impegnate per raggiungere le emissioni zero, sollecitate sia dagli investitori che dai consumatori. Nella maggior parte dei casi, però, l’obiettivo non sarà raggiunto prima della metà del secolo.Nel 2015, alcune...

Video: imparare dal 2020 per ripartire nel 2021

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Video: Green Deal Europeo

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

BONUS 110%: GPS è operativa con l’offerta BE GREEN!

Al via i primi 11 Condomini e 7 abitazioni! Il BONUS 110% è una realtà concreta per i clienti di Global Power Service che, grazie a BE GREEN, possono realizzare l’efficientamento energetico di edifici di proprietà. In qualità di general contractor GPS ha già avviato...

Inventario mondiale delle piante, aggiornato dopo 50 anni

Si attendeva dal 1972 l’aggiornamento ufficiale del più grande inventario della flora mondiale, comprendente oggi più di 1,3 milioni di nomi scientifici di piante. A realizzarlo sono stati gli scienziati del giardino botanico dell’Università di Lipsia, in Germania.Il...

Italia prima in UE per i progetti sull’Ambiente

Sono 29 i progetti elaborati da team italiani approvati dalla Commissione Europea all’interno del progetto LIFE.Realizzato a partire dal 1992, LIFE è uno dei programmi “storici” dell’Unione europea. Mirato alla salvaguardia dell’habitat ambientale e della...