Inizia l’Anno Termico. Il tuo impianto è ok?

31 Ott 2019 | Risparmio quotidiano

E’ iniziato l’anno termico e, seppur in ritardo rispetto allo scorso anno complici le temperature miti del mese di ottobre, gli impianti di riscaldamento sono rimasti spenti.

Il clima, dunque, ci ha regalato un tempo sufficientemente ampio per occuparci dell’annuale manutenzione della caldaia così come previsto dalla normativa vigente che, ricordiamo, è l’azione più smart per rendere i nostri impianti sicuri e per non disperdere energia termica.

Per contenere i costi delle bollette gas nel periodo invernale molte famiglie hanno efficientato gli impianti installando caldaie a condensazione oppure sono passate a forme di riscaldamento alternative come stufe a pellet e camini.

Questi ultimi, se da un lato rappresentano soluzioni ecologiche per riscaldare gli ambienti, dall’altro possono costituire un potenziale pericolo se mal istallati e non periodicamente sottoposti a una corretta manutenzione.

Molti incedi, infatti, sono causati da stufe a pellet o camini le cui canne fumarie non siano state correttamente posate, coibentate o pulite.

E’ quindi importante fare prevenzione sia per la propria sicurezza che per quella del prossimo.

I dati confermano che circa il 5% di tutti gli incendi ha come innesco problemi collegati alle stufe a pellet e ai camini. Ci teniamo pertanto a sottolineare che la prevenzione e la corretta manutenzione, anche in casa, può evitare sostanzialmente due fattori di rischio:

  1. Aumento delle temperature di combustione: la canna fumaria, specie nelle stufe a pellet, sviluppa molto calore e, quando è posata in aderenza a superfici infiammabili (travi del tetto, legno perlinato, etc.) e non è correttamente coibentata, diventa una frequente causa di innesco.
  2. Mancata rimozione dei residui della combustione: la pulizia periodica delle canne fumarie, specialmente di stufe a legna e camini, deve essere effettuata a regola d’arte poichè i depositi non rimossi si possono facilmente incendiare trasportando le fiamme direttamente alle travi del tetto.

Affidarsi ad aziende specializzate che si occupano sia della posa da maggiore certezza che l’intervento sia svolto correttamente e tutelando la nostra sicurezza.

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Video: Energy Vault

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Cosa accadrà per le bollette di energia elettrica degli italiani?

Ai sensi della delibera 16/10/2014 501/2014/R/COM (BOLLETTA 2.0: CRITERI PER LA TRASPARENZA DELLE BOLLETTE PER I CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE) è previsto il pagamento del costo al kWh e il corrispettivo di dispacciamento.Ma...

Energia UE: nuovi fondi per le isole minori del Mediterraneo

Anche le isole del Sud Italia potranno adeguare i sistemi energetici locali, entrando nel Green Deal europeo. L’Unione Europea stanzia 120milioni attraverso il Programma Operativo Complementare (POC) Energia e Sviluppo dei Territori, con l’obiettivo di stimolare...

DL Rilancio: incentivi green al 110%

In sintesi vi illustriamo le condizioni e i limiti di accesso alle detrazioni fiscali del Decreto Rilancio 2020, identificate nella Bozza del 13.05.2020, riguardanti gli incentivi per l’efficientamento energetico, il sisma bonus, il fotovoltaico e le colonnine di...

6 consigli per un uso Covid-free e sostenibile dei condizionatori

Ecco a voi 6 semplici consigli (+1) per restare tutti sani e freschi, Pianeta compreso!L’estate è finalmente arrivata, le giornate calde e afose sono una realtà, ma il periodo storico che viviamo ci rendere consapevoli del fatto che ogni azione compiuta ha un...

Video: #liberimaresponsabili

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Energia Green: nuovi fondi europei per la ricerca

In UE si promuovono ricerca e innovazione presso atenei, centri sperimentali e aziende per trovare nuove soluzioni nella generazione di energia rinnovabile.La Commissione Europea, in linea con gli obiettivi di salvaguardia e miglioramento delle condizioni ambientali,...

Ecobonus auto 2020: nuovi incentivi in arrivo

Il “Decreto Legge Rilancio”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prevede l’Ecobonus a sostegno di auto elettriche ed ibride, stanziando 100 milioni per il 2020 e altri 200 milioni per il 2021.I criteri di accesso sono quelli istituiti con la legge di Bilancio 2019:...

Non tutti i veicoli elettrici sono auto

I veicoli elettrici a due e tre ruote contribuiscono a far diminuire il consumo di combustibili fossili rispetto a qualsiasi altra categoria.Il 2020 si preannuncia come un anno terribile per il mercato automobilistico globale. BloombergNEF prevede, infatti, un calo...

La multiutility scaligera Global Power è partner del primo progetto europeo di riqualificazione energetica social di un centro commerciale, finanziato in equity crowdfunding

COMUNICATO STAMPAL’iniziativa, unica in Italia, parte dal Veneto. A promuoverla, la startup innovativa RE(Y) VENEZIA che punta all’efficientamento dello storico megastore "La Piazza" nel Comune di Venezia. Già raccolti 110 mila euro dei 155 mila che serviranno, come...