Il cambiamento delle scuole

11 Ago 2021PA

scuola del futuro

Dobbiamo ammettere che la scuola cambia e continuerà a cambiare sempre di più grazie alle nuove architetture, alle nuove competenze, ai nuovi approcci pedagogici e a un modo di stare insieme.

Secondo uno studio in Italia ci sono 40000 scuole statali di cui il 12% è stato costruito tra il 1940 e 1960, il 27% tra il 1960 e il 1975 e soltanto il 32% dopo il 1976 con sole 8% di scuole che rispettano tutte le norme antisismiche.

La sfida di oggi “non riguarda soltanto la capacità di utilizzare nuovi strumenti, ma è l’occasione di rinnovare nel profondo la nostra scuola”. Con questa premessa del Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi apre la rubrica “Scuola, motore della crescita”. L’obiettivo è “disegnare una nuova scuola in cui i giovani possono cogliere tutti gli strumenti del nostro tempo e rappresentare una nuova generazione attenta all’ambiente e, soprattutto, alla costruzione di una comunità pronta a muovere tutte le energie vitali del Paese e ad andare oltre i confini nazionali e oltre a questa fase pandemica”.

scuole del futuro

La scuola del futuro come un laboratorio di ricerca, dove gli architetti hanno un ruolo fondamentale perché il loro obiettivo è creare uno spazio, un set, che permetta ai ragazzi di viverlo in una nuova maniera. C’è anche la soluzione di ripensare lo spazio in base agli obiettivi pedagogici.

‘’Un’architettura, per quanto fantastica, richiede che chi la vive ne capisca il senso: serve un lavoro preliminare, non a posteriori’’, commenta Weyland Beate, professore associato di didattica all’Università di Bolzano e studiosa del rapporto tra pedagogia e architettura e design in ambito sociale. In Alto Adige ora è legge, per intervenire modificando la scuola, devi motivare pedagogicamente gli interventi.

scuola del futuro

Italia e le scuole novecentesche

…ingresso, corridoio, aule…

Secondo l’architetto Samuele Borri, dirigente tecnologo di Istituto nazionale documentazione innovazione ricerca educativa del Miur, è uno schema completamente inadeguato per i bambini di oggi. Samuele Borri insieme agli altri sostenitori della sua idea hanno sottoscritto il Manifesto delle Avanguardie educative insieme a 22 scuole capofila che vogliono ricreare aree tranquille dove i bambini possono isolarsi per raccogliere le idee, per rilassarsi o per studiare da soli.

scuola del futuro

Il Ruolo Cruciale dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

L'energy manager, un professionista chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, trova il suo ruolo particolarmente strategico nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA). Questa figura, emersa oltre trent'anni fa e consolidatasi nei settori industriali e nelle...

Innovazione o Illusione? Il Dibattito sul Primo Volo Transatlantico con “Carburante Verde”

Un’impresa pionieristica nel campo dell’aviazione si prepara a fare storia: Virgin Galactic prevede di attraversare l’Atlantico con un Boeing 787 alimentato esclusivamente da un mix di olii riciclati e prodotti vegetali. Tuttavia, questa mossa ha sollevato dubbi sulla...

Decreto CER: Un Passo Avanti nella Transizione Energetica

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato la pubblicazione di un decreto fondamentale per il futuro energetico dell’Italia. Questo provvedimento legislativo mira a stimolare la creazione e l’espansione delle Comunità Energetiche Rinnovabili...

2024: Rincari energetici? La speculazione sui prezzi non c’entra!

E’ bene chiarirlo subito e senza fraintendimenti. Nel 2024, la spesa energetica delle famiglie italiane è destinata a aumentare, ma non per scelta dei fornitori. Nulla a che vedere con le dinamiche del 2022 e le tensioni sui mercati che hanno fatto registrare prezzi...

Veronesi Protagonisti 2024: Luca De Rosa

"Crescere in modo sostenibile e coerente con i nostri valori, mettendo il Cliente al centro del nostro imprendere". L'Ing. Luca De Rosa, Presidente di Global Power e Amministratore unico di Global Power Plus, si racconta in una intervista a Verona Network. Leggi...

Semaforo giallo sulla fine del mercato tutelato. L’Europa ci guarda.

L'ARERA (Autorità di Regolamentazione per l'Energia, Reti e l'Ambiente), operando in conformità alle disposizioni del recente decreto energia (181/23), ha deliberato il rinvio della scadenza di chiusura del Mercato Tutelato dell'elettricità per i clienti domestici non...

Industria 5.0: Il Ritorno dell’Umanità nel Cuore dell’Automazione

L'avvento dell'Industria 4.0 ha segnato una svolta radicale nella produzione manifatturiera, introducendo l'automazione intelligente e l'interconnessione tra macchine, sistemi e persone. Oggi, mentre ci avviciniamo all'orizzonte dell'Industria 5.0, assistiamo a un...

Da “Phase Out” a “Transitioning away”… Nella COP28 il compromesso sul fossile è un gioco di parole

Il 13 dicembre la presidenza della COP28 a Dubai ha annunciato l’approvazione dell’accordo sui nuovi impegni internazionali per affrontare il cambiamento climatico. Una decisione definitiva e all’unanimità che, tuttavia, ha lasciato aperti ancora molti interrogativi...

CityTree, la parete verde che combatte l’inquinamento assorbendo CO2

In un mondo sempre più preoccupato per l’inquinamento atmosferico, una soluzione innovativa si è affermata nelle città europee per migliorare la qualità dell’aria: i pannelli CityTree, conosciuti come “mangia-smog”, hanno dimostrato di essere altamente efficaci...

Incentivi alle Comunità Energetiche Rinnovabili: Approvazione da Parte di Bruxelles

La Commissione europea ha recentemente approvato il decreto italiano volto a incentivare la diffusione dell’autoconsumo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Questo significativo passo è stato accolto con grande soddisfazione dal Ministro dell’Ambiente e della...