Green New Deal, l’Unione Europea investirà nelle regioni che affronteranno le sfide più grandi

5 Feb 2020 | Sostenibilità

Presentato a Strasburgo il Just Transition Fund, cento miliardi di euro per affrontare le problematiche economiche e sociali della transizione alla green economy. Il nostro Paese punta a richiedere 4 miliardi di euro per Sardegna, Lombardia, Piemonte ed ex Ilva.

Il Fondo sarà stanziato per la transizione energetica delle aree che nel continente europeo sono maggiormente dipendenti dalle industrie high carbon, come la Germania o la Polonia, e fa parte del Green New Deal, un piano decennale da quasi mille miliardi di euro d’investimenti verdi che saranno finanziati attraverso la Banca Europea e il piano InvestEu (dedicato ai privati).

Sarà necessario, quindi, varare a livello governativo un piano per la decarbonizzazione, garantendo che le risorse UE vengano impiegate in modo virtuoso: in questo modo sarà possibile raggiungere la neutralità climatica, sostenendo la transizione, bonificando e riconvertendo le zone industriali inquinanti.

In Italia i fondi in arrivo saranno utilizzati principalmente per finanziare il piano di riconversione dell’ex Ilva, consentendo allo Stato Italiano – tramite Invitalia – di entrare in società con ArcelorMittal, acquisendo il 40% dell’azienda e creando un grande polo europeo per l’acciaio decarbonizzato.

In Sardegna i finanziamenti serviranno per sostenere la bonifica del petrolchimico di Porto Torres e assorbire l’impatto sociale della progressiva chiusura delle miniere di carbone del Sulcis.

Per quanto riguarda le regioni Piemonte e Lombardia, saranno destinati forti risorse per combattere il forte inquinamento atmosferico dovuto alle polveri sottili e agli ossidi di azoto, per guardare al futuro in modo sempre più verde.

Grazie alle risorse stanziate dalla UE, si creeranno le condizioni necessarie per un aumento al 65% dell’obiettivo europeo per il 2030, in coerenza con l’Accordo di Parigi.

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Klima Home – Nella casa sostenibile c’è l’impronta di GPS

La nostra consociata Global Power Service E.S.Co., in collaborazione con il partner EZA Srl, si occuperà della realizzazione dell’impianto fotovoltaico per il progetto Klima Home che sta vedendo la luce a Villafranca di Verona.Klima Home è un edificio residenziale ed...

Video: Il Giorno del Debito Ecologico

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Fotovoltaico: una realtà in crescita

La popolarità dell’energia solare cresce sempre di più anche in Italia. Negli ultimi anni, l’installazione di impianti fotovoltaici ad uso industriale e privato ha subito un forte incremento, indice che rende palese la grande attenzione del nostro Paese alle tematiche...

La Green Economy in Italia

La Green Economy è un modello teorico di sviluppo economico che valuta l’impatto ambientale di ogni processo industriale generato dall’essere umano attraverso il ciclo di trasformazione delle materie prime, studiando e integrando i finanziamenti pubblici e le...

Unione Europea: investimenti sull’idrogeno per favorire la decarbonizzazione

La Commissione riunita a Bruxelles ha stilato una strategia in tre step per favorire il mercato dell’idrogeno “pulito”, facendolo diventare parte integrante del mix energetico europeo. Ad oggi la capacità installata è di circa 1 Gigawatt e il 90% dell’idrogeno è...

WE(Y) DOLCE ER: efficientamento energetico in crowdfunding

Dopo la partecipazione a RE(Y) VENEZIA, il primo intervento in Europa di riqualificazione energetica di un centro commerciale finanziato in crowdfunding, la E.S.Co. del nostro Gruppo, Gobal Power Service, ha investito nella startup WE(Y) DOLCE ER, nata dalla joint...

Superbonus del 110%: ecco le condizioni

In sintesi vi illustriamo le condizioni e i limiti di accesso alle detrazioni fiscali del Decreto Rilancio 2020, convertito in legge il 16 Luglio 2020, riguardanti il Superbonus del 110% per interventi di efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e...

Nasce “Close the Glass Loop”: piattaforma europea del vetro

"Close the Glass Loop" è una piattaforma industriale, creata da FEVE, nata per per incrementare il tasso di raccolta per il riciclo del vetro e per stabilire un programma di gestione dei materiali su scala europea.L’obiettivo dichiarato è quello di aumentare la...

Video: Green Economy Heroes

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Green City Network: la rigenerazione urbana come stimolo all’economia

Il Green City Network o “Carta della rigenerazione urbana delle green city”, è la nuova chiave del Green Deal in Italia. Il progetto finanziato vede coinvolte 72 città e 63 esperti che punteranno sulla rigenerazione urbana, a partire dalla qualità ambientale dei...