Green New Deal – Le eccellenze italiane nell’era dell’economia circolare

3 Ott 2019 | Innovazione, Sostenibilità

Gli indicatori del rapporto sull’economia circolare in Italia del 2019 ci vedono ai primi posti nel confronto con gli altri grandi paesi europei.
In Italia ospitiamo molte imprese, tradizionalmente tutt’altro che green, che sono divenute vere e proprie eccellenze nell’ambito della sostenibilità, riducendo gli sprechi, limitando i rifiuti e puntando sul riciclo. I settori sono trasversali: dalla moda al packaging, dall’agroalimentare ai materiali da costruzione.

Secondo i rapporti statistici, sono oltre 345mila le imprese italiane dell’industria e dei servizi che nel quadriennio 2014-2018 hanno fatto eco-investimenti guadagnando in fatturato e competitività.

Nel campo del Packaging, grazie agli incentivi europei, si è potuto registrare un sostanziale azzeramento nell’utilizzo della plastica, accompagnato da grandi investimenti nella ricerca riguardante i materiali innovativi, come i biopolimeri e le plastiche biodegradabili.

Per quanto riguarda la produzione di carta e derivati, mantenendo un sostanziale primato a livello europeo, l’Italia si è attestata leader di un mercato in cui, ormai, si commercializzano quasi esclusivamente carte in fibra riciclata, a discapito delle tradizionali fibre vergini.

L’agroalimentare, da sempre un settore trainante della nostra economia, ha visto il fiorire di tecnologie innovative per il recupero dei sottoprodotti della lavorazione, la forte commercializzazione di prodotti agricoli biodinamici e la nascita di moltissime startup biologiche che seguono un modello di gestione a ciclo chiuso e virtuoso.

L’analisi comprende anche tutte quelle imprese tessili, major o tradizionali, che continuano ad innovare perseguendo una tipologia di business green oriented, contribuendo anche alla creazione, espansione e consolidamento delle collaborazioni di filiera.

L’edilizia, considerata prioritaria nella strategia europea per l’economia circolare, sta facendo passi da gigante nell’ideazione di nuovi materiali riciclabili, dal calcestruzzo alle resine, investendo molto nelle nuove tecnologie atte ad abbattere gli inquinanti nei processi di produzione, favorendo il recupero degli scarti.

Da notare, infine, la crescita delle aziende di servizi che, oltre alle opere di riqualificazione energetica, concentrano la loro progettualità sulla creazione di nuovi edifici NZEB – a energia quasi zero – con fabbisogni quasi nulli e coperti in gran parte da fonti rinnovabili.

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Klima Home – Nella casa sostenibile c’è l’impronta di GPS

La nostra consociata Global Power Service E.S.Co., in collaborazione con il partner EZA Srl, si occuperà della realizzazione dell’impianto fotovoltaico per il progetto Klima Home che sta vedendo la luce a Villafranca di Verona.Klima Home è un edificio residenziale ed...

Video: Il Giorno del Debito Ecologico

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Fotovoltaico: una realtà in crescita

La popolarità dell’energia solare cresce sempre di più anche in Italia. Negli ultimi anni, l’installazione di impianti fotovoltaici ad uso industriale e privato ha subito un forte incremento, indice che rende palese la grande attenzione del nostro Paese alle tematiche...

La Green Economy in Italia

La Green Economy è un modello teorico di sviluppo economico che valuta l’impatto ambientale di ogni processo industriale generato dall’essere umano attraverso il ciclo di trasformazione delle materie prime, studiando e integrando i finanziamenti pubblici e le...

Unione Europea: investimenti sull’idrogeno per favorire la decarbonizzazione

La Commissione riunita a Bruxelles ha stilato una strategia in tre step per favorire il mercato dell’idrogeno “pulito”, facendolo diventare parte integrante del mix energetico europeo. Ad oggi la capacità installata è di circa 1 Gigawatt e il 90% dell’idrogeno è...

WE(Y) DOLCE ER: efficientamento energetico in crowdfunding

Dopo la partecipazione a RE(Y) VENEZIA, il primo intervento in Europa di riqualificazione energetica di un centro commerciale finanziato in crowdfunding, la E.S.Co. del nostro Gruppo, Gobal Power Service, ha investito nella startup WE(Y) DOLCE ER, nata dalla joint...

Superbonus del 110%: ecco le condizioni

In sintesi vi illustriamo le condizioni e i limiti di accesso alle detrazioni fiscali del Decreto Rilancio 2020, convertito in legge il 16 Luglio 2020, riguardanti il Superbonus del 110% per interventi di efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e...

Nasce “Close the Glass Loop”: piattaforma europea del vetro

"Close the Glass Loop" è una piattaforma industriale, creata da FEVE, nata per per incrementare il tasso di raccolta per il riciclo del vetro e per stabilire un programma di gestione dei materiali su scala europea.L’obiettivo dichiarato è quello di aumentare la...

Video: Green Economy Heroes

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Green City Network: la rigenerazione urbana come stimolo all’economia

Il Green City Network o “Carta della rigenerazione urbana delle green city”, è la nuova chiave del Green Deal in Italia. Il progetto finanziato vede coinvolte 72 città e 63 esperti che punteranno sulla rigenerazione urbana, a partire dalla qualità ambientale dei...