Arbolia e Comune di Vicenza hanno realizzato un bosco urbano

28 Feb 2022Comunicati stampa, Sostenibilità

Arbolia e Comune di Vicenza realizzano un bosco urbano

Vicenza, 18 febbraio 2022 

Si consolida il progetto di Global Power Plus nel contribuire all’abbattimento della CO2 nelle aree urbane. Con il nuovo bosco urbano di Vicenza salgono a 1611 gli alberi messi a dimora in collaborazione con Arbolia, Società SNAM e Fondazione Cassa Depositi e Prestiti.

Arbolia, la società benefit creata da Snam e Fondazione Cassa Depositi e Prestiti per sviluppare nuove aree verdi in Italia, ha realizzato un nuovo bosco urbano di 2.852 piante nel Comune di Vicenza. L’iniziativa è stata supportata principalmente da Snam e la nostra controllata Global Power Plus Srl. Tra i sostenitori dell’intervento anche lo studio legale GF Legal.

Nell’area individuata, situata a Sud-Ovest della città nei pressi di una pista ciclabile, sono state messe a dimora complessivamente 2.852 piante di differenti specie arboree (olmo campestre, farnia, cerro, bagolaro, frassino maggiore, tiglio, acero campestre, acero montano, carpino bianco, ciliegio, pero selvatico, nocciolo, salicone) e arbustive (biancospino, sanguinella, sambuco nero, viburno lantana, ligustro, fusaggine, prugnolo, rosa canina, corniolo, spino cervino, agazzino).

A regime, la nuova cintura verde consentirà di assorbire fino a 263 tonnellate di CO2 in 20 anni e fino a 612 Kg di PM10 all’anno. L’iniziativa prevede anche la manutenzione del nuovo bosco urbano per i primi due anni a cura di Arbolia e successivamente da parte del Comune. Il progetto sarà da subito un patrimonio per la comunità locale ed è essenziale che tutti ne abbiano cura.

La nuova area verde è stata inaugurata questa mattina alla presenza dell’assessore al Verde pubblico Mattia Ierardi. Sono intervenuti anche l’amministratore unico di Global Power Plus Srl Ing. Luca De Rosa e il responsabile Nord Italia Gestione e sviluppo relazioni PA di Cassa Depositi e Prestiti Mauro Sambugaro.

“È il primo step di un progetto molto più ampio di rimboschimento urbano che stiamo portando avanti con Arbolia per una città sempre più green e sostenibile – ha spiegato l’assessore al verde pubblico Mattia Ierardi –. Nelle scorse settimane qui a Sant’Agostino sono state messe a dimora oltre 2.800 piante: un’importante risposta agli abitanti del quartiere e della zona industriale. Il prossimo passo sarà la completa pulizia dell’area dove sorge il bosco e, quindi, a seguire, la realizzazione di altre due aree boschive in zona Maddalene e in prossimità del canile di Gogna. Si tratta di preziosi polmoni verdi che, sommati agli interventi in atto nel tessuto urbano, daranno un significativo contributo all’assorbimento di CO2 e PM10 in città”.

Chi tratta energia e gas oggi ha il dovere di pensare anche alla tutela del Pianeta e, di conseguenza, deve essere consapevole della qualità del prodotto che fornisce ai propri clienti. – ha dichiarato Luca De Rosa, Amministratore Unico dell’energy company, nonché Presidente e Amministratore Delegato di Global Power SpA, marchio di riferimento della PA italiana, di reseller e grandi aziende, presente nel settore energetico da venti anni –  “Dopo l’esperienza di Rovigo siamo felici di consolidare la nostra partnership con Arbolia a testimonianza che le nostre non sono solo parole ma atti concreti per essere parte attiva del cambiamento. Ora più che mai è fondamentale contribuire alla salvaguardia dell’ambiente e a un suo effettivo miglioramento. Ci auguriamo che siano sempre di più i Comuni coinvolti in questo progetto”.

“Con questo intervento confermiamo il nostro radicamento in Veneto, grazie alla collaborazione sinergica con il Comune di Vicenza. Attraverso la creazione di nuove cinture verdi, Arbolia promuove azioni concrete per il contrasto ai cambiamenti climatici e il miglioramento della qualità dell’aria, a beneficio delle comunità locali. La sostenibilità ambientale e la tutela della biodiversità sono temi prioritari anche per Snam, da sempre attiva in progetti di riforestazione e ripristino su tutto il territorio nazionale”, ha commentato Dario Manigrasso, Head of Operations, Marketing & Commercial di Arbolia.

Con questo progetto, salgono a diciassette le cinture verdi realizzate da Arbolia in Italia. Nei prossimi mesi la società benefit svilupperà iniziative in altri venti comuni italiani, da Nord a Sud del Paese.

Arbolia è una società benefit creata alla fine del 2020 da Snam e Fondazione CDP per realizzare nuove aree verdi in Italia, contribuendo alla lotta al cambiamento climatico e allo sviluppo sostenibile dei territori. Arbolia progetta, promuove e realizza iniziative di imboschimento e rimboschimento su terreni messi a disposizione dalla pubblica amministrazione e dai privati, con il sostegno economico di aziende e privati. Oltre che della messa a dimora, Arbolia si occupa anche della cura e manutenzione degli alberi per i primi due anni, sollevando la pubblica amministrazione dai relativi oneri.

Caro bollette energia: 120 mila aziende italiane rischiano di chiudere

Nel 2022 la spesa energetica del terziario si stima ammonterà a circa 33 miliardi di euro, tre volte rispetto al 2021. "Il nuovo governo dovrà dare risposte immediate" ha commentato Carlo Sangalli, Presidente di Confcommercio. Quanto emerge dalle stime di...

Mercato energia: continua l’impennata dei prezzi

Il termometro dei rincari energetici che ha fatto segnare a luglio un +63,47% di aumenti rispetto al mese di giugno sul prezzo della materia prima energia, ha confermato il trend al rialzo anche nel mese di agosto. Una tendenza preoccupante, soprattutto in vista...

Fotovoltaico portatile: sistemi plug&play e all-in-one

I sistemi con pannelli fotovoltaici portatili sono una soluzione semplice per avere un impianto completo senza investimenti elevati e con una modalità di installazione e utilizzo smart. In questo modo puoi contribuire ad abbattere i costi energetici della tua casa...

Verde urbano: una strategia per contrastare i cambiamenti climatici

Le metropoli e le grandi città di tutto il mondo sono un po’ come il “Centrale di Wimbledon”: il campo principale dove avrà luogo la partita più importante dei prossimi decenni, la salvaguardia dell’ambienteLa trasformazione verde delle città Rigenerazione urbana e...

Crisi energetica: cosa dobbiamo aspettarci

Trovata l'intesa in UE nell'ottica di una maggiore indipendenza dalle forniture russe. Rimandata in autunno la discussione sul price cap.I Ministri dell'Energia dell'Unione Europea hanno trovato un accordo per ridurre i consumi di gas del 15%, sostenendo il fabbisogno...

Estate rovente, condizionatori al massimo, bollette salate e un autunno alle porte all’insegna dei rincari energetici… ma non per tutti

Estate rovente, condizionatori al massimo, bollette salate e un autunno alle porte all’insegna dei rincari energetici... ma non per tutti. E' il caso dei clienti GP+ che hanno scelto i servizi di Sostenibilità 360 e che hanno intrapreso un vero percorso di transizione...

Caro bollette: come risparmiare sui consumi estivi

Stiamo freschi… È arrivata l’estate e quando si parla di temperature l’essere umano sembra davvero non aver memoria. Ogni anno la stessa identica storia: “non ricordo estati così torride”, “mai fatto così caldo” e via dicendo. Quest’anno però c’è poco da scherzarci...

Comunità Energetiche e Comuni

Il 26 dicembre entra in vigore il decreto legislativo che attua la direttiva europea 2019/944 sulle norme comuni per il mercato interno dell’energia elettrica. Questo rende possibile in Italia la realizzazione di progetti di comunità energetiche per produrre energia...

BONUS 110%: a Verona 5 condomini si rifanno il look con noi!

Sono ben oltre 70 i condomini nella pipeline di Global Power S.p.A. (General Contractor) e Global Power Service E.S.Co. (Energy Service Company) che, grazie all’Ecobonus 110%, potranno garantirsi il salto di due classi energetiche e migliorare le proprie performance...

In Italia l’aria irrespirabile arriva la condanna dalla parte dell’EU

In Italia l’aria è troppo inquinata. Nelle grandi città come Torino, Milano, Firenze, Roma e Genova hanno rivelato un alto livello di quantità di biossido d’azoto in atmosfera. Questo elemento è inquinante e nocivo per la salute dell’uomo. Ed è proprio per non aver...