Global Power cresce del 50%: verso i 243 milioni di fatturato

2 Mar 2020 | Mondo Global Power

Il presidente Canal: «Siamo tra le imprese del territorio in grado di contribuire alla crescita del sistema economico»

Nuove commesse per grandi forniture nella pubblica amministrazione, l’implementazione del settore retail e la promozione dei modelli per uno sviluppo energetico sostenibile, sono le performance che hanno permesso a Global Power Spa di iniziare il nuovo anno con grande slancio. Grazie ai conti 2019, che i vertici prevedono di chiudere con un fatturato record, pari a 243 milioni di euro, in crescita sull’anno precedente di oltre il 50%. Stesso trend anche sul gross margin (margine lordo), che balza da 5 a 8 milioni di euro (+65%).

Fattore di accelerazione nella crescita della multiutility veronese «è stata senz’altro l’aggiudicazione del lotto 7 del bando Consip (Centrale di acquisto del ministero dell’Economia per la fornitura di energia elettrica nelle pubbliche amministrazioni delle Regioni Liguria e Sardegna)», ricorda il presidente Andrea Canal, «che ci ha dato l’opportunità di conoscere un nuovo modello operativo e di migliorare i nostri servizi interni di compliance e vigilanza». Un consolidamento, quello nelle pubbliche amministrazioni (Pa), potenziato «da un nuovo accordo quadro per la fornitura di altri 40 milioni di metri cubi l’anno di gas nel biennio 2021-2022». Premiante anche la capacità di visione.

Oltre allo zoccolo duro costituito dai clienti PA e imprese, la società sta infatti puntando a un ulteriore sviluppo nel segmento retail (partite Iva e residenziali), «determinante per crescere anche in termini di servizio. In un mercato altamente competitivo come il nostro, la specializzazione è ormai imprescindibile». Insieme a trasparenza, competenza e velocità di risposta, «che ci rendono un player qualificato ormai su tutti i segmenti», spiega Canal.

A confermarlo anche il posizionamento nelle Top 500 veronesi del 2018, pubblicate nell’inserto speciale de l’Arena, «che ci vede tra le Top 50 sia come gruppo societario (47° posto) che come società di servizi (27°), in relazione all’attività della collegata Global Power Service E.S.Co.». Asticella che, bilanci 2019 alla mano, «ora si è alzata al punto di poter affermare di essere entrati tra le imprese del territorio in grado di contribuire alla crescita del sistema Verona Vicenza».

ENERGIA VERDE. Merito altresì di un Dna green, con cui negli anni, grazie alla vendita di energia elettrica 100% green, l’azienda ha consentito l’abbattimento di anidride carbonica nell’atmosfera di 5,2 miliardi di tonnellate. «Un prodotto per noi affatto marginale, in quanto qualifica ulteriormente la nostra fornitura. Lo promuoviamo a gran voce sia alle PA che ai privati, tramite un’azione di accompagnamento all’efficientamento energetico svolta da Global Power Service». La società è stata infatti tra le prime in Italia a realizzare edifici Nzeb, Near Zero Energy Building. Ha sviluppato innovativi progetti di riduzione dei consumi con la formula dei contratti di rendimento energetico (Epc), con la progettazione in Bim, Building Information modelling, e sistemi all’avanguardia per la digitalizzazione degli immobili e del territorio.INNOVAZIONE. E sulla digitalizzazione dei processi quale fattore urgente di crescita, richiamata pure dal direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani della Cattolica di Milano, Carlo Cottarelli, Canal dice: «Anche in questo siamo stati pionieri nel 2004, quando abbiamo anticipato i temi della spending review, gestendo il rapporto con i clienti Pa interamente online sia da un punto di vista tecnico che amministrativo, e diffondendo una nuova cultura dell’energia attraverso i nostri ormai quasi mille energy manager, formati in collaborazione con Enea».

Fonte – L’Arena, 09/02/2020

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Video: Energy Vault

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Cosa accadrà per le bollette di energia elettrica degli italiani?

Ai sensi della delibera 16/10/2014 501/2014/R/COM (BOLLETTA 2.0: CRITERI PER LA TRASPARENZA DELLE BOLLETTE PER I CONSUMI DI ELETTRICITÀ E/O DI GAS DISTRIBUITO A MEZZO DI RETI URBANE) è previsto il pagamento del costo al kWh e il corrispettivo di dispacciamento.Ma...

Energia UE: nuovi fondi per le isole minori del Mediterraneo

Anche le isole del Sud Italia potranno adeguare i sistemi energetici locali, entrando nel Green Deal europeo. L’Unione Europea stanzia 120milioni attraverso il Programma Operativo Complementare (POC) Energia e Sviluppo dei Territori, con l’obiettivo di stimolare...

DL Rilancio: incentivi green al 110%

In sintesi vi illustriamo le condizioni e i limiti di accesso alle detrazioni fiscali del Decreto Rilancio 2020, identificate nella Bozza del 13.05.2020, riguardanti gli incentivi per l’efficientamento energetico, il sisma bonus, il fotovoltaico e le colonnine di...

6 consigli per un uso Covid-free e sostenibile dei condizionatori

Ecco a voi 6 semplici consigli (+1) per restare tutti sani e freschi, Pianeta compreso!L’estate è finalmente arrivata, le giornate calde e afose sono una realtà, ma il periodo storico che viviamo ci rendere consapevoli del fatto che ogni azione compiuta ha un...

Video: #liberimaresponsabili

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Energia Green: nuovi fondi europei per la ricerca

In UE si promuovono ricerca e innovazione presso atenei, centri sperimentali e aziende per trovare nuove soluzioni nella generazione di energia rinnovabile.La Commissione Europea, in linea con gli obiettivi di salvaguardia e miglioramento delle condizioni ambientali,...

Ecobonus auto 2020: nuovi incentivi in arrivo

Il “Decreto Legge Rilancio”, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, prevede l’Ecobonus a sostegno di auto elettriche ed ibride, stanziando 100 milioni per il 2020 e altri 200 milioni per il 2021.I criteri di accesso sono quelli istituiti con la legge di Bilancio 2019:...

Non tutti i veicoli elettrici sono auto

I veicoli elettrici a due e tre ruote contribuiscono a far diminuire il consumo di combustibili fossili rispetto a qualsiasi altra categoria.Il 2020 si preannuncia come un anno terribile per il mercato automobilistico globale. BloombergNEF prevede, infatti, un calo...

La multiutility scaligera Global Power è partner del primo progetto europeo di riqualificazione energetica social di un centro commerciale, finanziato in equity crowdfunding

COMUNICATO STAMPAL’iniziativa, unica in Italia, parte dal Veneto. A promuoverla, la startup innovativa RE(Y) VENEZIA che punta all’efficientamento dello storico megastore "La Piazza" nel Comune di Venezia. Già raccolti 110 mila euro dei 155 mila che serviranno, come...