Global Power cresce del 50%: verso i 243 milioni di fatturato

2 Mar 2020Mondo Global Power

Il presidente Canal: «Siamo tra le imprese del territorio in grado di contribuire alla crescita del sistema economico»

Nuove commesse per grandi forniture nella pubblica amministrazione, l’implementazione del settore retail e la promozione dei modelli per uno sviluppo energetico sostenibile, sono le performance che hanno permesso a Global Power Spa di iniziare il nuovo anno con grande slancio. Grazie ai conti 2019, che i vertici prevedono di chiudere con un fatturato record, pari a 243 milioni di euro, in crescita sull’anno precedente di oltre il 50%. Stesso trend anche sul gross margin (margine lordo), che balza da 5 a 8 milioni di euro (+65%).

Fattore di accelerazione nella crescita della multiutility veronese «è stata senz’altro l’aggiudicazione del lotto 7 del bando Consip (Centrale di acquisto del ministero dell’Economia per la fornitura di energia elettrica nelle pubbliche amministrazioni delle Regioni Liguria e Sardegna)», ricorda il presidente Andrea Canal, «che ci ha dato l’opportunità di conoscere un nuovo modello operativo e di migliorare i nostri servizi interni di compliance e vigilanza». Un consolidamento, quello nelle pubbliche amministrazioni (Pa), potenziato «da un nuovo accordo quadro per la fornitura di altri 40 milioni di metri cubi l’anno di gas nel biennio 2021-2022». Premiante anche la capacità di visione.

Oltre allo zoccolo duro costituito dai clienti PA e imprese, la società sta infatti puntando a un ulteriore sviluppo nel segmento retail (partite Iva e residenziali), «determinante per crescere anche in termini di servizio. In un mercato altamente competitivo come il nostro, la specializzazione è ormai imprescindibile». Insieme a trasparenza, competenza e velocità di risposta, «che ci rendono un player qualificato ormai su tutti i segmenti», spiega Canal.

A confermarlo anche il posizionamento nelle Top 500 veronesi del 2018, pubblicate nell’inserto speciale de l’Arena, «che ci vede tra le Top 50 sia come gruppo societario (47° posto) che come società di servizi (27°), in relazione all’attività della collegata Global Power Service E.S.Co.». Asticella che, bilanci 2019 alla mano, «ora si è alzata al punto di poter affermare di essere entrati tra le imprese del territorio in grado di contribuire alla crescita del sistema Verona Vicenza».

ENERGIA VERDE. Merito altresì di un Dna green, con cui negli anni, grazie alla vendita di energia elettrica 100% green, l’azienda ha consentito l’abbattimento di anidride carbonica nell’atmosfera di 5,2 miliardi di tonnellate. «Un prodotto per noi affatto marginale, in quanto qualifica ulteriormente la nostra fornitura. Lo promuoviamo a gran voce sia alle PA che ai privati, tramite un’azione di accompagnamento all’efficientamento energetico svolta da Global Power Service». La società è stata infatti tra le prime in Italia a realizzare edifici Nzeb, Near Zero Energy Building. Ha sviluppato innovativi progetti di riduzione dei consumi con la formula dei contratti di rendimento energetico (Epc), con la progettazione in Bim, Building Information modelling, e sistemi all’avanguardia per la digitalizzazione degli immobili e del territorio.INNOVAZIONE. E sulla digitalizzazione dei processi quale fattore urgente di crescita, richiamata pure dal direttore dell’Osservatorio sui conti pubblici italiani della Cattolica di Milano, Carlo Cottarelli, Canal dice: «Anche in questo siamo stati pionieri nel 2004, quando abbiamo anticipato i temi della spending review, gestendo il rapporto con i clienti Pa interamente online sia da un punto di vista tecnico che amministrativo, e diffondendo una nuova cultura dell’energia attraverso i nostri ormai quasi mille energy manager, formati in collaborazione con Enea».

Fonte – L’Arena, 09/02/2020

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Scuola Green: la sostenibilità va a scuola!

“Suola Green” è la nuova offerta energetica 100% verde, creata dalla nostra controllata Global Power Plus, dedicata al sistema scolastico nazionale, che prevede la fornitura di energia elettrica e gas naturale con la certificazione di provenienza al 100% da fonti...

“Too Good To Go” l’App che lotta contro lo spreco alimentare

Finalmente prende piede anche in Italia la prima app mobile che permette agli utenti di acquistare – a prezzi scontatissimi - generi alimentari freschi destinati ad essere buttati a fine giornata.Grazie ad una rete virtuosa di esercenti, sempre più in crescita a...

Arbolia: l’Italia respira verde

La forestazione è una delle soluzioni più semplici per combattere il #climatechange e pulire l’aria nei centri urbani.Piantare nuovi alberi fa bene al pianeta e ai singoli territori, perché le piante assorbono le emissioni di CO2, riequilibrano le temperature, rendono...

Obiettivi climatici 2020: l’impegno delle multinazionali

Negli ultimi anni, numerose multinazionali si sono impegnate per raggiungere le emissioni zero, sollecitate sia dagli investitori che dai consumatori. Nella maggior parte dei casi, però, l’obiettivo non sarà raggiunto prima della metà del secolo.Nel 2015, alcune...

Video: imparare dal 2020 per ripartire nel 2021

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Video: Green Deal Europeo

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

BONUS 110%: GPS è operativa con l’offerta BE GREEN!

Al via i primi 11 Condomini e 7 abitazioni! Il BONUS 110% è una realtà concreta per i clienti di Global Power Service che, grazie a BE GREEN, possono realizzare l’efficientamento energetico di edifici di proprietà. In qualità di general contractor GPS ha già avviato...

Inventario mondiale delle piante, aggiornato dopo 50 anni

Si attendeva dal 1972 l’aggiornamento ufficiale del più grande inventario della flora mondiale, comprendente oggi più di 1,3 milioni di nomi scientifici di piante. A realizzarlo sono stati gli scienziati del giardino botanico dell’Università di Lipsia, in Germania.Il...

Italia prima in UE per i progetti sull’Ambiente

Sono 29 i progetti elaborati da team italiani approvati dalla Commissione Europea all’interno del progetto LIFE.Realizzato a partire dal 1992, LIFE è uno dei programmi “storici” dell’Unione europea. Mirato alla salvaguardia dell’habitat ambientale e della...

Rinnovabili offshore UE: sarà il Mediterraneo la culla dell’energia pulita

Fra le strategie adottate per potenziare il settore delle rinnovabili e aumentarne la capacità produttiva, quella offshore adottata dalla Commissione Europea ha come focus l’eolico e l’ambizioso obiettivo di aumentare di sei volte la produzione in mare entro il 2030 e...