Conferenza sul clima: COP25 a Madrid dal 2 al 13 dicembre

5 Dic 2019Sostenibilità

I cambiamenti climatici al centro di COP25, il vertice sul clima organizzato dalle Nazioni Unite, che si tiene proprio in questi giorni a Madrid, durante il quale 196 tra Capi di Stato e delegazioni affrontano alcune tematiche di interesse mondiale, come la riduzione delle emissioni di gas serra e le misure messe in atto nella lotta al climate change previste dall’Accordo di Parigi del 2015.
Il vertice ha l’obiettivo di definire politicamente i prossimi passi per fronteggiare l’emergenza climatica continuando il lavoro cominciato alla COP24 di Katowice, in Polonia.

Esperti e analisti hanno lanciato un allarme che non fa sconti alla terra, lo stesso António Guterres, segretario generale dell’ONU, afferma che “ci stiamo avvicinando a un punto di non ritorno e il mondo deve scegliere tra speranza o capitolazione”.

Gli ultimi dati pubblicati dall’Organizzazione Meteorologica Mondiale (WMO) mostrano che i livelli di gas serra nell’atmosfera hanno raggiunto un nuovo record e i livelli globali medi di anidride carbonica hanno raggiunto 407,8 parti per milione nel 2018. L’ultima volta che si è verificata una concentrazione di CO2 comparabile è stata tra 3 e 5 milioni di anni fa, quando la temperatura era di circa 3° più calda e il livello dei mari era da 10 a 20 metri più alto di oggi.

I segnali, quindi, sono inattaccabili. Negli ultimi cinque anni le temperature sono state le più calde mai registrate e le conseguenze sono già percepibili sotto forma di eventi meteo catastrofici, scioglimento dei ghiacci artici e antartici e scongelamento del permafrost.
Per mantenere i cambiamenti climatici entro limiti gestibili, i Paesi dovrebbero limitare l’aumento della temperatura globale a 1,5 gradi, raggiungere la Carbon Neutrality entro il 2050 e ridurre le emissioni di CO2 del 45% rispetto ai livelli del 2010 entro il 2030.
A livello politico e sociale, per adottare ogni strategia possibile nella lotta, o almeno nel rallentamento del cambiamento climatico, è necessario non solo fare progressi sulla carbon tax, ma anche assicurare una transizione controllata e sostenibile verso la green economy, tutelando i lavoratori provenienti dal carbone, promuovendo l’educazione e le reti sociali di sicurezza.

L’importanza della questione ambientale è sottolineata dalle mobilitazioni di massa dei “Fridays for Future”, voce mediatica e pop di un movimento mondiale che trova sempre più sostenitori impegnati nella sensibilizzazione globale di una cittadinanza che, mai come oggi, deve diventare attiva, consapevole e sostenibile.

Nei prossimi 12 mesi l’impegno delle nazioni coinvolte dovrà essere più ambizioso e si dovranno accelerare le tempistiche per le riforme green.

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Il Ruolo Cruciale dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

L'energy manager, un professionista chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, trova il suo ruolo particolarmente strategico nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA). Questa figura, emersa oltre trent'anni fa e consolidatasi nei settori industriali e nelle...

Innovazione o Illusione? Il Dibattito sul Primo Volo Transatlantico con “Carburante Verde”

Un’impresa pionieristica nel campo dell’aviazione si prepara a fare storia: Virgin Galactic prevede di attraversare l’Atlantico con un Boeing 787 alimentato esclusivamente da un mix di olii riciclati e prodotti vegetali. Tuttavia, questa mossa ha sollevato dubbi sulla...

Decreto CER: Un Passo Avanti nella Transizione Energetica

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato la pubblicazione di un decreto fondamentale per il futuro energetico dell’Italia. Questo provvedimento legislativo mira a stimolare la creazione e l’espansione delle Comunità Energetiche Rinnovabili...

2024: Rincari energetici? La speculazione sui prezzi non c’entra!

E’ bene chiarirlo subito e senza fraintendimenti. Nel 2024, la spesa energetica delle famiglie italiane è destinata a aumentare, ma non per scelta dei fornitori. Nulla a che vedere con le dinamiche del 2022 e le tensioni sui mercati che hanno fatto registrare prezzi...

Veronesi Protagonisti 2024: Luca De Rosa

"Crescere in modo sostenibile e coerente con i nostri valori, mettendo il Cliente al centro del nostro imprendere". L'Ing. Luca De Rosa, Presidente di Global Power e Amministratore unico di Global Power Plus, si racconta in una intervista a Verona Network. Leggi...

Semaforo giallo sulla fine del mercato tutelato. L’Europa ci guarda.

L'ARERA (Autorità di Regolamentazione per l'Energia, Reti e l'Ambiente), operando in conformità alle disposizioni del recente decreto energia (181/23), ha deliberato il rinvio della scadenza di chiusura del Mercato Tutelato dell'elettricità per i clienti domestici non...

Industria 5.0: Il Ritorno dell’Umanità nel Cuore dell’Automazione

L'avvento dell'Industria 4.0 ha segnato una svolta radicale nella produzione manifatturiera, introducendo l'automazione intelligente e l'interconnessione tra macchine, sistemi e persone. Oggi, mentre ci avviciniamo all'orizzonte dell'Industria 5.0, assistiamo a un...

Da “Phase Out” a “Transitioning away”… Nella COP28 il compromesso sul fossile è un gioco di parole

Il 13 dicembre la presidenza della COP28 a Dubai ha annunciato l’approvazione dell’accordo sui nuovi impegni internazionali per affrontare il cambiamento climatico. Una decisione definitiva e all’unanimità che, tuttavia, ha lasciato aperti ancora molti interrogativi...

CityTree, la parete verde che combatte l’inquinamento assorbendo CO2

In un mondo sempre più preoccupato per l’inquinamento atmosferico, una soluzione innovativa si è affermata nelle città europee per migliorare la qualità dell’aria: i pannelli CityTree, conosciuti come “mangia-smog”, hanno dimostrato di essere altamente efficaci...

Incentivi alle Comunità Energetiche Rinnovabili: Approvazione da Parte di Bruxelles

La Commissione europea ha recentemente approvato il decreto italiano volto a incentivare la diffusione dell’autoconsumo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Questo significativo passo è stato accolto con grande soddisfazione dal Ministro dell’Ambiente e della...