Caro bollette energia: 120 mila aziende italiane rischiano di chiudere

1 Set 2022Mondo Energia

comunità energetiche

Nel 2022 la spesa energetica del terziario si stima ammonterà a circa 33 miliardi di euro, tre volte rispetto al 2021. “Il nuovo governo dovrà dare risposte immediate” ha commentato Carlo Sangalli, Presidente di Confcommercio.

Quanto emerge dalle stime di Confcommercio-Imprese per l’Italia è che, a causa dell’aumento delle bollette e dell’inflazione galoppante (già oltre l’8%), entro giugno 2023 in Italia potrebbero chiudere circa 120 mila imprese del terzo settore, mettendo a rischio più di 370 mila posti di lavoro.

A rischio soprattutto trasporti, alimentari e ristorazione

I settori più esposti sono il commercio al dettaglio, la distribuzione alimentare, alberghi e ristoranti, mentre i comparti industriali dell’acciaio, carta, vetro, ceramica e tessile minacciano già di fermare la produzione a settembre per i costi energetici insostenibili. La crisi colpisce anche i trasporti che, oltre a subire il +%35 del caro carburanti sono ormai nelle condizioni di dover sospendere le movimentazioni fatte con i mezzi a metano. La situazione coinvolgerà in negativo anche le agenzie di viaggio, i liberi professionisti, le attività artistiche e il comparto dell’abbigliamento, in un momento in cui si vedevano i primi spiragli di ripresa dopo la crisi dovuta al COVID.

33 miliardi di spesa energetica per il terziario

Con una stima triplicata rispetto al 2021 (“solo” 11 miliardi) e raddoppiata rispetto al 2019 (15 miliardi) Confcommercio-Imprese delinea uno scenario che desta forte preoccupazione e che, in assenza di interventi specifici e nuove misure di sostegno, rischia – anche alla luce delle ulteriori restrizioni nella fornitura di gas annunciate dalla Russia – di ampliare il numero di imprese che potrebbero cessare l’attività e causare una forte frenata all’economia nella seconda parte di quest’anno.

Sangalli: “Agire subito”

“I costi dell’energia sono, ormai, da vera emergenza. In particolare, le imprese del terziario pagheranno una bolletta pari a 33 miliardi, il triplo rispetto a un anno fa”. Così il presidente di Confcommercio Carlo Sangalli sui dati relativi all’impatto del caro energia sul terziario diffusi oggi dalla Confederazione. “Il nuovo Governo – afferma Sangalli – dovrà dare risposte immediate accelerando soprattutto su Recovery Fund energetico europeo e tetto al prezzo del gas. E’ vitale, insomma, tagliare drasticamente il costo dell’energia per tutte le imprese, anche quelle non ‘energivore’ e ‘gasivore’. In caso contrario si rischia di vanificare la ripresa economica di questi ultimi mesi”.

Assemblea Anci 2022 – sintesi degli interventi di Ministri e Sottosegretari

Dal 22 al 24 novembre si è svolta l'Assemblea Annuale ANCI con un focus particolare sull'ideazione, la crescita e lo sviluppo di ambiziosi progetti e soluzioni che accrescano l’efficienza dei Comuni e il benessere dei cittadini. Riportiamo, in sintesi, gli interventi...

Cop27: la conferenza senza risposte

Si è conclusa pochi giorni fa la ventisettesima Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite, la famigerata Cop27, tenutasi a Sharm el-Sheikh dal 6 al 20 novembre scorso. Com’è andata? Grande successo o clamoroso fallimento? I pareri di istituzioni, esperti e...

Comunità energetiche all’ultima curva

“Il decreto è pronto” La regolamentazione delle Comunità energetiche sta finalmente iniziando ad assumere lineamenti sempre più definiti. Un traguardo atteso da mesi che ora sembra davvero “a portata di mano”. Lo conferma lo stesso ministro dell’Ambiente e della...

Aiuti ter: il decreto che restituisce speranza

È del 17 novembre la notizia relativa la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del decreto Aiuti ter, il n. 144 del 2022, di cui potete trovare, a fondo pagina, il link che porta al testo coordinato. Il decreto contiene le misure approvate...

Intervento del Presidente Luca De Rosa su Radio Adige Tv

L'indagine dell'Autorità sulle compagnie di vendita di energia fa emergere nuovamente il grande problema dei costi energetici che si riflettono non solo sui consumatori, ma in primis sulle stesse imprese di vendita. Il tema dei costi di approvvigionamento e...

Global Power Service @University for SDGs – GIOVANI E FUTURO: VERSO UNO SVILUPPO SOSTENIBILE

Global Power Service E.S.Co. ha partecipato in qualità di partner ufficiale all’evento "University for SDGs - GIOVANI E FUTURO: VERSO UNO SVILUPPO SOSTENIBILE" tenutosi il 20 e il 21 ottobre presso l'Isola di San Servolo (Venezia). In questa location d’eccezione, sede...

8 regole per tagliare consumi e costi del riscaldamento

In Italia ci prepariamo ad affrontare l’inverno in piena emergenza energetica e sono già state emanate le regole su accensione, spegnimento e temperature, previste dal Piano nazionale di contenimento dei consumi di gas naturale. Il miglior uso dei termosifoni è ciò su...

Il problema dei costi energetici

L'indagine dell'Autorità sulle compagnie di vendita di energia fa emergere nuovamente il grande problema dei costi energetici che si riflettono non solo sui consumatori, ma in primis sulle stesse imprese di vendita. Il tema dei costi di approvvigionamento e...

Il Ministro Pichetto Fratin in Lussemburgo: “Consiglio Energia il 24 novembre”

"La nostra priorità resta l’emergenza prezzi per tutelare famiglie e imprese" - ha dichiarato Gilberto Pichetto Fratin, Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica, al termine del Consiglio Energia straordinario in Lussemburgo. "Abbiamo ribadito l’urgenza...

I nuovi percorsi sostenibili di Google Maps

L'app del colosso californiano ti aiuta ad arrivare a destinazione consumando meno e riducendo la quantità di CO2 emessa in atmosfera. Google Maps è, ormai. entrato di diritto nella quotidianità di molte persone, soprattutto di quelle che utilizzano l'auto per i...