Bonus a sapersi

26 Ago 2019Mondo Energia

Forse non tutti sanno che… da dicembre 2009 è attivo il cosiddetto “bonus sociale” sia per l’energia elettrica che per il gas. Si tratta di un regime di compensazione della spesa sostenuta dai clienti domestici, erogata sotto forma di sconto applicato nella bolletta, ed è uno strumento introdotto dal Governo che ha l’obiettivo di sostenere le famiglie in condizione di disagio economico, garantendo loro un risparmio sulla spesa energetica annua.

Al bonus sociale possono accedere i clienti che rientrano in un determinato valore dell’Indicatore di Situazione Economica Equivalente (ISEE) o in condizioni di salute tali da dover richiedere l’utilizzo di apparecchiature elettromedicali salvavita, stimando circa 3 milioni di potenziali cittadini.

Nel corso degli ultimi 5 anni più di 2 milioni di famiglie hanno almeno una volta ottenuto il bonus per elettricità e/o gas, a cui dallo scorso anno è stato aggiunto anche quello per l’acqua.

Molte di queste famiglie, tuttavia, non hanno rinnovato la richiesta, riducendo il saldo attivo fra nuovi ingressi e mancati rinnovi.

Dagli approfondimenti svolti è emerso che le famiglie potenzialmente beneficiarie:

  • hanno un reddito netto equivalente medio pari al 40% della media nazionale;
  • sono in oltre il 70% dei casi a rischio di povertà e nel 40% dei casi in stato di povertà assoluta;
  • hanno maggiori problemi per riscaldare adeguatamente l’abitazione e sono più facilmente in ritardo con i pagamenti;
  • a conferma della limitata elasticità della spesa per energia rispetto al reddito, hanno un’incidenza delle spese per energia elettrica sul reddito più che doppia rispetto alla totalità delle famiglie sul territorio nazionale (3,2% vs 1,4%), mentre l’incidenza della spesa per gas è del 60% più alta (3,1% vs 1,9%);
  • hanno un’incidenza del bonus sulla spesa per elettricità pari al 15,8%, uguale a quella che avrebbero le famiglie escluse dal beneficio, mentre l’incidenza del bonus sulla spesa per il gas dei potenziali beneficiari risulta superiore a quella che avrebbero le famiglie escluse dal beneficio (23,2% verso 19,4%).
Ponendo in relazione la platea dei potenziali beneficiari con le caratteristiche delle famiglie che hanno effettivamente goduto del bonus è emerso che:

  • nel complesso solo il 34% degli aventi diritto al bonus elettrico e il 27% degli aventi diritto al bonus gas hanno effettivamente goduto del bonus;
  • a parità di altre condizioni, ed in particolare a parità della dimensione della famiglia, essendo l’incidenza del bonus decrescente con la spesa effettiva, risulta che le famiglie con spesa elevata per energia elettrica sono meno incentivate a chiedere il bonus, tale comportamento non si osserva invece con riferimento al gas;
  • laddove la popolazione è più povera e meno istruita l’erogazione del bonus è richiesta da un numero inferiore di aventi diritto;
  • la variabilità regionale del rapporto tra beneficiari ed aventi diritto non è correlata con l’incidenza della spesa energetica.

Per maggiori informazioni > www.globalpower.it/bonus-sociale/

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Il Ruolo Cruciale dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

L'energy manager, un professionista chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, trova il suo ruolo particolarmente strategico nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA). Questa figura, emersa oltre trent'anni fa e consolidatasi nei settori industriali e nelle...

Innovazione o Illusione? Il Dibattito sul Primo Volo Transatlantico con “Carburante Verde”

Un’impresa pionieristica nel campo dell’aviazione si prepara a fare storia: Virgin Galactic prevede di attraversare l’Atlantico con un Boeing 787 alimentato esclusivamente da un mix di olii riciclati e prodotti vegetali. Tuttavia, questa mossa ha sollevato dubbi sulla...

Decreto CER: Un Passo Avanti nella Transizione Energetica

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato la pubblicazione di un decreto fondamentale per il futuro energetico dell’Italia. Questo provvedimento legislativo mira a stimolare la creazione e l’espansione delle Comunità Energetiche Rinnovabili...

2024: Rincari energetici? La speculazione sui prezzi non c’entra!

E’ bene chiarirlo subito e senza fraintendimenti. Nel 2024, la spesa energetica delle famiglie italiane è destinata a aumentare, ma non per scelta dei fornitori. Nulla a che vedere con le dinamiche del 2022 e le tensioni sui mercati che hanno fatto registrare prezzi...

Veronesi Protagonisti 2024: Luca De Rosa

"Crescere in modo sostenibile e coerente con i nostri valori, mettendo il Cliente al centro del nostro imprendere". L'Ing. Luca De Rosa, Presidente di Global Power e Amministratore unico di Global Power Plus, si racconta in una intervista a Verona Network. Leggi...

Semaforo giallo sulla fine del mercato tutelato. L’Europa ci guarda.

L'ARERA (Autorità di Regolamentazione per l'Energia, Reti e l'Ambiente), operando in conformità alle disposizioni del recente decreto energia (181/23), ha deliberato il rinvio della scadenza di chiusura del Mercato Tutelato dell'elettricità per i clienti domestici non...

Industria 5.0: Il Ritorno dell’Umanità nel Cuore dell’Automazione

L'avvento dell'Industria 4.0 ha segnato una svolta radicale nella produzione manifatturiera, introducendo l'automazione intelligente e l'interconnessione tra macchine, sistemi e persone. Oggi, mentre ci avviciniamo all'orizzonte dell'Industria 5.0, assistiamo a un...

Da “Phase Out” a “Transitioning away”… Nella COP28 il compromesso sul fossile è un gioco di parole

Il 13 dicembre la presidenza della COP28 a Dubai ha annunciato l’approvazione dell’accordo sui nuovi impegni internazionali per affrontare il cambiamento climatico. Una decisione definitiva e all’unanimità che, tuttavia, ha lasciato aperti ancora molti interrogativi...

CityTree, la parete verde che combatte l’inquinamento assorbendo CO2

In un mondo sempre più preoccupato per l’inquinamento atmosferico, una soluzione innovativa si è affermata nelle città europee per migliorare la qualità dell’aria: i pannelli CityTree, conosciuti come “mangia-smog”, hanno dimostrato di essere altamente efficaci...

Incentivi alle Comunità Energetiche Rinnovabili: Approvazione da Parte di Bruxelles

La Commissione europea ha recentemente approvato il decreto italiano volto a incentivare la diffusione dell’autoconsumo di energia proveniente da fonti rinnovabili. Questo significativo passo è stato accolto con grande soddisfazione dal Ministro dell’Ambiente e della...