BlackRock sempre più green

5 Feb 2020 | Sostenibilità

Il colosso dei fondi di investimento ha deciso di varare una nuova strategia finanziaria, penalizzando le società quotate che non si riconvertiranno al verde.

BlackRock annuncia un cambio di rotta del suo business puntando sul green ed entrando a far parte della campagna Climate Action 100+, un gruppo di oltre 370 investitori che preme sulle compagnie nelle quali investe denaro affinché siano trasparenti e attente alle tematiche della sostenibilità.

Il presidente di BR Inc. Larry Flint crede che l’impegno attivo della sua azienda garantirà in futuro la definizione di uno standard verde nel mondo degli investimenti, aprendo definitivamente la strada all’attivismo finanziario.

“In questo modo”, spiega Flint “saremo sempre più propensi a votare contro i dirigenti e i consiglieri di amministrazione quando le società non svolgeranno progressi sufficienti in materia di informativa sulla sostenibilità e non predisporranno linee guida e piani aziendali ad essa connessi”.

L‘obiettivo dichiarato è anche quello di convincere le società a rendere noto nel dettaglio come il cambiamento climatico avrà un impatto sul loro business, in modo da rendere chiaro agli azionisti quali siano quelle veramente pronte per le sfide future.

L’impegno del fondo USA porta a 41 mila miliardi di dollari il valore degli asset complessivamente gestiti dalla campagna. La mossa risulta fondamentale per rafforzare un gruppo che ha già ottenuto risultati importanti nella lotta al climate change: gli attivisti hanno imposto – ad esempio – a British Petroleum di redigere un report dettagliato per spiegare come le sue politiche d’investimento siano in linea con gli obiettivi dell’accordo di Parigi.

Secondo le previsioni di BlackRock basterebbe che il 5% degli investitori scegliesse trust sostenibili per assistere ad un massiccio spostamento di capitale, sostenendo la transizione “zero carbon” mondiale.

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su

Leggi le altre News Virtuose

Klima Home – Nella casa sostenibile c’è l’impronta di GPS

La nostra consociata Global Power Service E.S.Co., in collaborazione con il partner EZA Srl, si occuperà della realizzazione dell’impianto fotovoltaico per il progetto Klima Home che sta vedendo la luce a Villafranca di Verona.Klima Home è un edificio residenziale ed...

Video: Il Giorno del Debito Ecologico

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Fotovoltaico: una realtà in crescita

La popolarità dell’energia solare cresce sempre di più anche in Italia. Negli ultimi anni, l’installazione di impianti fotovoltaici ad uso industriale e privato ha subito un forte incremento, indice che rende palese la grande attenzione del nostro Paese alle tematiche...

La Green Economy in Italia

La Green Economy è un modello teorico di sviluppo economico che valuta l’impatto ambientale di ogni processo industriale generato dall’essere umano attraverso il ciclo di trasformazione delle materie prime, studiando e integrando i finanziamenti pubblici e le...

Unione Europea: investimenti sull’idrogeno per favorire la decarbonizzazione

La Commissione riunita a Bruxelles ha stilato una strategia in tre step per favorire il mercato dell’idrogeno “pulito”, facendolo diventare parte integrante del mix energetico europeo. Ad oggi la capacità installata è di circa 1 Gigawatt e il 90% dell’idrogeno è...

WE(Y) DOLCE ER: efficientamento energetico in crowdfunding

Dopo la partecipazione a RE(Y) VENEZIA, il primo intervento in Europa di riqualificazione energetica di un centro commerciale finanziato in crowdfunding, la E.S.Co. del nostro Gruppo, Gobal Power Service, ha investito nella startup WE(Y) DOLCE ER, nata dalla joint...

Superbonus del 110%: ecco le condizioni

In sintesi vi illustriamo le condizioni e i limiti di accesso alle detrazioni fiscali del Decreto Rilancio 2020, convertito in legge il 16 Luglio 2020, riguardanti il Superbonus del 110% per interventi di efficientamento energetico, sisma bonus, fotovoltaico e...

Nasce “Close the Glass Loop”: piattaforma europea del vetro

"Close the Glass Loop" è una piattaforma industriale, creata da FEVE, nata per per incrementare il tasso di raccolta per il riciclo del vetro e per stabilire un programma di gestione dei materiali su scala europea.L’obiettivo dichiarato è quello di aumentare la...

Video: Green Economy Heroes

Ti è piaciuto questo articolo? condividilo su Leggi le altre News Virtuose

Green City Network: la rigenerazione urbana come stimolo all’economia

Il Green City Network o “Carta della rigenerazione urbana delle green city”, è la nuova chiave del Green Deal in Italia. Il progetto finanziato vede coinvolte 72 città e 63 esperti che punteranno sulla rigenerazione urbana, a partire dalla qualità ambientale dei...