Aiuti ter: il decreto che restituisce speranza

29 Nov 2022Mondo Energia

comunità energetiche

È del 17 novembre la notizia relativa la pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale della legge di conversione del decreto Aiuti ter, il n. 144 del 2022, di cui potete trovare, a fondo pagina, il link che porta al testo coordinato. Il decreto contiene le misure approvate dall’ex governo Draghi contro il caro energia come proroga del taglio delle accise sui carburanti, estensione e rafforzamento dei crediti di imposta per le industrie energivore unitamente ad altri interventi funzionali alla liquidità delle imprese.

In attesa del decreto Aiuti quater, di cui sentiamo tanto parlare in questi giorni, riepiloghiamo dunque le misure più importanti già attuative.

Prima però una premessa: è giusto ricordare che il decreto Aiuti ter è stato approvato in Consiglio dei Ministri lo scorso mese di settembre.

  • Proroga dei crediti di imposta per elettricità e gas alle imprese a ottobre e novembre, con un rialzo dal 25% al 40% delle spese sostenute per gli acquisti della materia prima da parte di aziende energivore (aziende a forte consumo energetico);
  • Il medesimo credito, del 40%, potrà essere utilizzato anche da imprese NON energivore per usi diversi da quelli termoelettrici;
  • Per le imprese con contatori di potenza disponibile pari o superiore a 4,5 kW, non energivore, è previsto un credito di imposta del 30% per le spese elettriche;
  • Garanzie gratuite da Sace per tutte le imprese in difficoltà per il caro bollette relativamente a finanziamenti bancari per il pagamento delle fatture energetiche;
  • Proroga dei tagli fiscali carburanti (-30,5 cents) su benzina, gasolio, gpl e metano fino a dicembre;
  • Sul fronte rigassificazione (art. 9) il provvedimento include un nuovo articolo (il 14-bis) al dl 50/2022 secondo cui “le disposizioni di cui al presente articolo si applicano alle istanza presentate ai sensi del comma 5 anche qualora, in sede di autorizzazione di cui al comma 2, siano imposte prescrizioni ovvero sopravvengano fattori che impongano modifiche sostanziali o localizzazioni alternative”;
  • In merito agli extra-profitti delle rinnovabili (art. 42) si prevede che i relativi proventi “sono versati dal Gse entro il 30 novembre 2022 in modo cumulato per il periodo da febbraio ad agosto 2022 e su base mensile per i mesi successivi all’entrata del bilancio dello Stato e restano acquisiti all’erario fino a concorrenza dell’importo complessivo di 3.379 milioni di euro”;

In conclusione, un decreto che rappresenta una vera boccata d’ossigeno per le imprese italiane e che va in continuità con i provvedimenti precedenti per quanto riguarda il privato.

Ora rimaniamo in attesa dell’aggiornamento, il decreto Aiuti quater, con cui il governo Meloni intende stanziare una cifra attorno ai 9,1 miliardi di euro, provenienti dall’extragettito fiscale, per finanziare ulteriori iniziative contro il caro energia.

Rimanete sintonizzati!

Fotovoltaico in condominio: c’è libertà d’azione

Il singolo condomino può montare pannelli su parti comuni dell’edificio senza dover ottenere l’ok dall’assemblea, a condizione, però, che l’impianto garantisca le condizioni di stabilità e sicurezza per il decoro architettonico del palazzo. La svolta arriva dalla...

Pnrr: 450 milioni per dare il via libera alla Hydrogen Valley

Sul sito del Ministero dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica è stato pubblicato il decreto, da 450 milioni di euro, che dà il via libera alla costruzione di una valle dell'idrogeno. Questo investimento del Pnrr sostiene la produzione di idrogeno verde in aree...

Terna: il consumo di elettricità in Italia sarà di 316,8 TWh nel 2022

Domanda nazionale inferiore dell'1% rispetto al 2021, rinnovabili al 31% della domanda; la tendenza che ha caratterizzato gli ultimi mesi è proseguita a dicembre: -9,1% per tutti i consumi e -15% per gli usi industriali. Secondo i dati di Terna, che gestisce la rete...

C.E.R. – decreto di prossima emanazione

“Finalmente ci siamo. Il decreto attuativo delle Comunità Energetiche Rinnovabili è quasi pronto e sarà pubblicato nelle prossime settimane". Lo ha annunciato Vania Gava, Vice Ministro dell'Ambiente e della Sicurezza Energetica, in occasione del Forum dei consumatori...

Terna: Tyrrhenian link, il più grande progetto industriale italiano degli ultimi decenni

Il Tyrrhenian link è il progetto (targato TERNA) di trasmissione di energia sottomarina più importante al mondo totalmente Made in Italy. TERNA, guidata dall'amministratore delegato Stefano Donnarumma, investirà complessivamente 3,7 miliardi di euro (di cui 1,9...

Tetto al prezzo del gas, c’è l’accordo.

Quello del price cap è stato il tema più dibattuto negli ultimi mesi per l’avvento della crisi energetica. Ebbene l’Unione Europea, dopo mesi di discussione, con la quasi totalità dei membri, ha trovato la quadra politica. Lo ha fatto lunedì 19 dicembre, nel vertice...

Assemblea Anci 2022 – sintesi degli interventi di Ministri e Sottosegretari

Dal 22 al 24 novembre si è svolta l'Assemblea Annuale ANCI con un focus particolare sull'ideazione, la crescita e lo sviluppo di ambiziosi progetti e soluzioni che accrescano l’efficienza dei Comuni e il benessere dei cittadini. Riportiamo, in sintesi, gli interventi...

Cop27: la conferenza senza risposte

Si è conclusa pochi giorni fa la ventisettesima Conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite, la famigerata Cop27, tenutasi a Sharm el-Sheikh dal 6 al 20 novembre scorso. Com’è andata? Grande successo o clamoroso fallimento? I pareri di istituzioni, esperti e...

Comunità energetiche all’ultima curva

“Il decreto è pronto” La regolamentazione delle Comunità energetiche sta finalmente iniziando ad assumere lineamenti sempre più definiti. Un traguardo atteso da mesi che ora sembra davvero “a portata di mano”. Lo conferma lo stesso ministro dell’Ambiente e della...

Intervento del Presidente Luca De Rosa su Radio Adige Tv

L'indagine dell'Autorità sulle compagnie di vendita di energia fa emergere nuovamente il grande problema dei costi energetici che si riflettono non solo sui consumatori, ma in primis sulle stesse imprese di vendita. Il tema dei costi di approvvigionamento e...