Green Europe: entro il 2033 edifici residenziali in classe D

3 Mar 2023Sostenibilità

comunità energetiche
Con la Direttiva Case Green, entro il 2030 gli edifici residenziali esistenti dovranno raggiungere almeno la classe energetica E; entro il 2033 la D. È quanto prevede il testo di revisione della Direttiva sulle performance energetiche degli edifici, approvato in Commissione Industria, Ricerca ed Energia del Parlamento europeo.

49 favorevoli, 18 contrari e 6 astensioni: questo il risultato della votazione in Commissione che ha adottato la propria posizione sulla revisione della Direttiva Case Green. Le modifiche inserite mirano a:

  • ridurre il consumo di energia nel settore edilizio dell’UE entro il 2030;
  • aumentare il tasso di ristrutturazione degli edifici inefficienti, fino a renderli climaticamente neutri entro il 2050.
Cosa prevede la nuova Direttiva Case Green?

  1. i nuovi edifici dovrebbero essere a emissioni zero a partire dal 2028;
  2. i nuovi edifici occupati, gestiti o di proprietà di autorità pubbliche dovrebbero essere a emissioni zero a partire dal 2026;
  3. i nuovi edifici dovrebbero essere dotati di tecnologie solari entro il 2028, previa fattibilità tecnico-economica;
  4. conformare gli edifici residenziali in fase di entro il 2032.

Quali edifici sono esclusi dall nuova Direttiva Case Green?

  • gli edifici dal valore architettonico o storico;
  • gli edifici tecnici;
  • le chiese e i luoghi di culto;
  • gli alloggi pubblici sociali.

Stati membri chiamati all’azione
Con questa Direttiva, l’Europa ha dato un segnale importante, una lista di linee guida che poi ciascun Stato membro farà sue e convertirà in misure atte a raggiungere tali obiettivi nei piani nazionali di ristrutturazione. Questi dovranno prevedere regimi di sostegno con obiettivi realistici e misure per facilitare l’accesso a sovvenzioni e finanziamenti. Gli Stati membri sono chiamati poi ad istituire servizi di informazione gratuiti e programmi di ristrutturazione a costo zero. Le misure finanziarie, infine, dovrebbero prevedere un premio importante per ristrutturazioni profonde, in particolare degli edifici con le prestazioni peggiori, e sussidi per le famiglie vulnerabili.

Quali sono i prossimi passi?
Il disegno di legge della Direttiva Case Green sarà sottoposto alla votazione dell’Assemblea durante la sessione plenaria del 13-16 marzo e diventerà la posizione negoziale del Parlamento. I deputati avvieranno quindi i negoziati con il Consiglio per concordare la forma finale della Direttiva.

Parola chiave: flessibilità
Gli emendamenti lasceranno ampia flessibilità agli Stati membri. Flessibilità più che mai necessaria viste le enormi differenze in patrimoni immobiliari dei 27 Paesi interessati dalla direttiva, anche per ragioni di latitudine e di storia. Per non parlare della stessa definizione di “classe D” che non è ancora univoca su tutta l’Unione.

E l’Italia?
La stessa Italia, con i suoi edifici storici, rappresenta un caso straordinario che va trattato separatamente e con le dovute accortezze.
E’ innegabile che per l’Italia l’impegno economico finanziario, ma anche imprenditoriale e tecnico sarebbe enorme. Secondo le stime Enea, il 74% delle abitazioni italiane, cioè 11 milioni, sarebbe in classe energetica inferiore alla “D”.
Bisognerà dunque rimboccarsi le maniche, molto più di altri Paesi. Dopotutto siamo abituati.
Una nota dolce: l’Italia si colloca al 9° posto nella classifica pubblicata dallo U.S. Green Building Council (USGBC) dei 10 migliori Paesi al mondo per edifici certificati sostenibili nel 2022.
Chi ben semina…

EPBD 2035: Ristrutturare per un Futuro Sostenibile

Presentiamo la "Direttiva europea sulle case green", parte integrante del Green Deal europeo, che si propone di trasformare gli edifici dell'UE in campioni di efficienza energetica entro il 2035. Questa normativa non solo si impegna a ridurre drasticamente le...

Plant Crossing”: L’Arte di Scambiare Piante e Semi per un Mondo Più Verde

Scopriamo insieme il mondo affascinante del "Plant Crossing", un'innovativa pratica di scambio di piante e semi che unisce appassionati di giardinaggio in una missione comune: arricchire la biodiversità e promuovere uno stile di vita sostenibile. Questo articolo...

She, Green: Il Podcast che Celebra le Donne nel Movimento Ambientalista

Il 20 febbraio ha segnato il lancio di "She, Green", un podcast innovativo prodotto da Chora Media in collaborazione con Il Bo Live, il magazine digitale dell'Università di Padova. Questa serie si dedica all'importante contributo delle donne alla salvaguardia...

Varanto: Rivoluzione Energetica nel Cuore della Finlandia

Il Futuro dello Stoccaggio Termico in Finlandia La Finlandia è all'avanguardia nella gestione sostenibile delle risorse energetiche e sta per accogliere un nuovo gigante nel campo dell'energia rinnovabile: il progetto Varanto. Situato a Vantaa, questo sarà il più...

Forum PA 2024: La Rivoluzione Digitale dei Comuni Italiani

Indagine sulla maturità digitale dei Comuni capoluogo L'Indagine sulla maturità digitale dei Comuni capoluogo, realizzata da FPA per Deda Next e presentata a FORUM PA 2024, offre un'analisi aggiornata dello stato di avanzamento delle principali amministrazioni...

Il Ruolo Cruciale dell’Energy Manager nella Pubblica Amministrazione

L'energy manager, un professionista chiave nell'ambito dell'efficienza energetica, trova il suo ruolo particolarmente strategico nel contesto della Pubblica Amministrazione (PA). Questa figura, emersa oltre trent'anni fa e consolidatasi nei settori industriali e nelle...

Innovazione o Illusione? Il Dibattito sul Primo Volo Transatlantico con “Carburante Verde”

Un’impresa pionieristica nel campo dell’aviazione si prepara a fare storia: Virgin Galactic prevede di attraversare l’Atlantico con un Boeing 787 alimentato esclusivamente da un mix di olii riciclati e prodotti vegetali. Tuttavia, questa mossa ha sollevato dubbi sulla...

Decreto CER: Un Passo Avanti nella Transizione Energetica

Il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica ha annunciato la pubblicazione di un decreto fondamentale per il futuro energetico dell’Italia. Questo provvedimento legislativo mira a stimolare la creazione e l’espansione delle Comunità Energetiche Rinnovabili...

2024: Rincari energetici? La speculazione sui prezzi non c’entra!

E’ bene chiarirlo subito e senza fraintendimenti. Nel 2024, la spesa energetica delle famiglie italiane è destinata a aumentare, ma non per scelta dei fornitori. Nulla a che vedere con le dinamiche del 2022 e le tensioni sui mercati che hanno fatto registrare prezzi...

Veronesi Protagonisti 2024: Luca De Rosa

"Crescere in modo sostenibile e coerente con i nostri valori, mettendo il Cliente al centro del nostro imprendere". L'Ing. Luca De Rosa, Presidente di Global Power e Amministratore unico di Global Power Plus, si racconta in una intervista a Verona Network. Leggi...